Get Adobe Flash player

I Suns rovinano il debutto di Rudy Gay con i Kings

eric bladsoe sunsA inizio anno erano dati per spacciati, specialmente dopo lo scambio che ha portato Marcin Gortat a Washington, e invece i Phoenix Suns dell’allenatore debuttante Jeff Hornacek stanno dimostrando di poter sedere al tavolo delle grandi. Nella notte è arrivata la quarta vittoria consecutiva, contro i nuovi Sacramento Kings, con i quali esordiva il nuovo acquisto Rudy Gay, che rimedia la seconda sconfitta a Phoenix (con due maglie diverse) nel giro di una settimana.

A far sorridere coach Hornacek sono specialmente le due guardie Goran Dragic e Eric Bladsoe. Il primo realizza 29 punti e l’ex Clippers registra il record in carriera di 28 punti, con 8 assist, 5 rimbalzi e 2 stoppate, una delle quali spettacolare contro DeMarcus Cousins. Per quest’ultimo una serataccia in attacco, visto il 5 su 15 al tiro e le due stoppate rimediate anche per mano di Miles Plumlee.

Plumlee è l’eroe dell’ultimo quarto, nel quale realizza 12 punti. «Non so se le altre squadre sanno cosa è in grado di fare, probabilmente no», ha detto Dragic a proposito di Plumlee, «noi però sappiamo che sa difendere e attaccare molto bene e salta come pochi».

L’allenatore dei Kings Michael Malone ha individuato nella difesa la causa principale del momento no: «È da due partite che non difendiamo su nessuno. Anche stasera abbiamo permesso a Dragic e Bledsoe quello che volevano. Sono molto deluso dalla nostra difesa, anche perché so che possiamo fare meglio di così».

Per i Suns nella seconda metà di dicembre arriva una serie di partite dove possono capire se davvero possono ambire a una posizione nei playoff. La serie inizia con i Golden State Warriors  domenica e San Antonio mercoledì in casa, per poi terminare il 30 dicembre a Los Angeles contro i Clippers.

Ecco la stoppata di Bledsoe su Cousins:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche