Get Adobe Flash player

Ancora guai per Lakers e Knicks: Felton e Blake out

steve blake lakersIn palio il premio della sfiga tra Lakers e Knicks, che in questo inizio di stagione hanno dovuto fare i conti con l’infermeria più volte. Il ritorno in campo di Kobe Bryant ha fatto dato un po’ di respiro alla squadra di Los Angeles, che con il numero 24 in campo non ha ancora vinto e che ancora non ha a disposizione Steve Nash.

Per il canadese, fuori da 12 partite, si prevede un rientro lungo e, notizia di ultima ora, il suo sostituto Steve Blake sarà fuori per almeno un mese e mezzo a causa di un micro-strappo al legamento collaterale dell’ulna. Un infortunio che lo costringerà a rinunciare al tour di trasferte in programma per i Lakers, prossimi agli impegni contro Oklahoma City, Charlotte, Atlanta e Memphis.

«Se fossi un giocatore di baseball non avrei alternativa all’operazione, ma credo che con qualche trattamento e un periodo di stop dovrei tornare al 100%». Questo tipo di infortunio infatti impedisce movimenti veloci del braccio, ma non dovrebbe avere grosse complicazioni per le dinamiche di gioco del basket.

La moria dei play ha coinvolto anche Jordar Farmar e costringe i Lakers a guardarsi intorno in cerca di un play da poter ingaggiare. Il primo della lista potrebbe essere Leandro Barbosa, anche lui però alle prese con il recupero da un infortunio.

Anche i Knicks sono senza play titolare visto che Raymond Felton dovrà saltare un mesetto a causa di un’infiammazione al tendine del ginocchio sinistro. Nella posizione di play prenderà il ruolo da titolare Pablo Prigioni, con Beno Udrih pronto a giocare più minuti.

Per New York ancora complicazioni dopo lo stop di Tyson Chandler, non proprio i migliori presupposti per uscire da un periodo di crisi di gioco e risultati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche