Get Adobe Flash player

I Knicks pensano al mercato: Iman Shumpert pedina di scambio

iman shumpert knicksLa stagione che doveva essere quella della svolta è iniziata con molte difficoltà e a New York si sta già pensando di correre ai ripari. L’infortunio di Tyson Chandler ha fatto crescere il rendimento di Andrea Bargnani, ma i risultati per la squadra ancora non si sono visti. Tra i giocatori che non stanno ancora dando il contributo che ci si aspettava c’è Iman Shumpert, che in estate si è sottoposto a una seconda operazione al ginocchio.

Già durante il mercato estivo i Knicks hanno provato a scambiare Shumpert cercando di inserirlo in alcune trade, ma non riuscendo a convincere le altre squadre. Nelle 9 partite di stagione la media della guardia di Georgia Tech è di 8,3 punti in 30,8 minuti, cosa che lo ha fatto repentinamente precipitare nella considerazione di Mike Woodson. I tentativi di inserirlo in qualche trattativa ora sono ripartiti, incluso quello con i Celtics, nel disperato tentativo di arrivare a Rajon Rondo.

La proposta dei Knicks è di inserire nello scambio, oltre a Shumpert, anche Raymond Felton e Amar’e Stoudemire, puntando sul desiderio dei Celtics di acquistare giocatori che da subito possano dare un aiuto concreto in campo. Rimane difficile pensare che Danny Angie, soprattutto a seguito delle critiche per  le numerose cessioni, decida di privarsi del suo miglior giocatore, in favore poi degli storici rivali.

Un altro tentativo, con una riuscita più possibile, è quello con i Sacramento Kings. L’obiettivo è l’acquisto di Jason Thompson, che ha come agente Leon Rose, lo stesso di Carmelo Anthony e J. R. Smith.

Un’altra ipotesi suggestiva è quella di uno scambio con i Denver Nuggets, che porterebbe Kenneth Faried in maglia Knicks. Anche in questo caso però parliamo di un top player ed entrambe le squadre dovrebbero essere smembrate.

Di sicuro c’è da aspettarsi qualche movimento, visto che i Knicks hanno a disposizione solo questa stagione per puntare a qualcosa di importante, prima dell’estate dei free agent, che rivoluzionerà la loro e molte delle squadre NBA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche