Get Adobe Flash player

Rose: «Tornerò a giocare al mio livello»

Thibodeau RoseOrmai ci siamo: la stella dei Chicago Bulls è pronta per il ritorno in campo. Derrick Rose è tornato a parlare durante la conferenza stampa di presentazione della squadra e ha esordito un po’ imbarazzato: «Tutto questo è strano». Tornare a parlare con i media dopo un anno e mezzo di assenza lo ha riportato a quando, prima dell’infortunio al ginocchio nei playoff del 2012, era uno dei giocatori più forti in circolazione, con il titolo di MVP 2010/11 da difendere.

Da quel momento molte voci si sono susseguite su un possibile ritorno in campo e soprattutto molte critiche. Coach Thibodeau ha voluto chiarire la sua posizione e quella della società a riguardo: «Derrick ha seguito le indicazioni del proprietario Jerry Reinsdorf. Proprio lui gli aveva ordinato di non tornare in campo fino al completo recupero. Ha ricevuto molte critiche ingiustificate, ma credo che i fan siano dalla sua parte. Chi lo critica non ha idea di cosa stia parlando».

Ora si aspetta di vedere in che modo Rose ricomincerà a giocare. «Credo che giocherò al livello di sempre», ha spiegato, «l’unica cosa che è cambiata è la convinzione. Ora ho lavorato molto sul mio fisico e sono molto più convinto delle mie possibilità. Per me adesso conta solo una cosa: la conquista del titolo».

Durante i playoff scorsi, Rose era a bordo campo a sostenere i compagni. «La tentazione di tornare era forte, ma in allenamento non riuscivo a giocare al meglio. Nella postseason le squadre difendono in modo molto più fisico e io non ero in grado di reggere un raddoppio. In quelle condizioni non potevo essere d’aiuto ai miei compagni».

Sembra tornato quello di prima e se riuscirà da subito ad esprimersi al meglio i Bulls potranno giocare un ruolo fondamentale fino al termine della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche