Get Adobe Flash player

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere sulle varianti del basket

street basketCi sono diverse varianti di gioco che gli appassionati di pallacanestro possono provare anche se si è con un gruppo ristretto di persone.

Per divertirsi con le più belle varianti di basket serve solo avere a disposizione un amico, una palla e un canestro. Non servono neanche un campo con due squadre di 5 giocatori ciascuna perché ci sono molte varianti che si possono tranquillamente giocare in due.

Se disponete di pochi giocatori, allora la soluzione migliore sarà probabilmente quella di organizzare una partita utilizzando solo metà del campo da pallacanestro. Una partita a metà campo può essere giocata con un numero qualsiasi di giocatori (da quattro a otto) e si definisce in base al numero dei partecipanti un ‘due contro due’ o ‘tre contro tre’. Le regole di una partita a metà campo sono uguali a quelle di una partita giocata  a tutto campo ma, a differenza di quest’ultima, quando si verifica un cambio di possesso di palla, solitamente la squadra avversaria riporta la palla alla linea di metà campo o alla linea di fallo. Un’altra differenza tra il gioco a tutto campo e quello a metà campo riguarda il possesso dopo un canestro. Molte volte si impiega il termine ‘winners out’ che sta a significare che la squadra che ha realizzato un canestro mantiene possesso di palla. Negli Stati Uniti le partite a metà campo sono molto comuni nei cosidetti playground cittadini (campi da gioco all’aperto solitamente in asfalto o cemento) ma per poter giocare è necessario avere un numero pari di giocatori.

Infatti quando il numero dei giocatori è dispari spesso si opta per varianti come King of the Court. In questa variante di gioco si inizia con due giocatori che si sfidano a metà campo ‘uno contro uno’. Quando uno dei due giocatori effettua tre canestri, l’ avversario viene sostituito da un nuovo giocatore e si inizia una nuova partita. Il giocatore vincente rimane in campo finché non perde ecco perché questa variante prende il nome di ‘King of the Court’.

Alcune delle migliori varianti di giochi di pallacanestro mettono in rilievo le abilità nei tiri e di conseguenza rappresentano uno strumento utile nello sviluppo delle abilità dei giocatori più piccoli. Tra queste varianti abbiamo la 21 che può essere giocata da due o più giocatori e inizia con un tiro effettuato dal primo giocatore dalla linea di tiro libero. Tutti gli altri giocatori devono difendersi dal tiratore, che non ha compagni di squadra. Se il tiratore realizza il canestro, si sposterà sulla linea di tiro libero e riproverà altre tre volte fino a quando non sbaglierà il canestro. Ogni tiro libero aggiunge un punto al totale del giocatore. Tutti, compreso il tiratore, possono prendere il rimbalzo per ogni tiro andato a vuoto o tiro libero. Ad ogni cambio di possesso, il giocatore deve riportare la palla dietro la linea dei tre punti. Il primo giocatore che realizza 21 canestri vince.

Un’altra variante famosa basata sui tiri e che si gioca sia nei playgrounds che nelle palestre americane si chiama H-O-R-S-E. Tutto ciò che serve per questo tipo di gara sono due o più giocatori e abilità di tiro. La partita inizia con il primo giocatore che effettua un tiro qualsiasi. Se il giocatore fa canestro, il giocatore successivo dovrà provare a realizzare un canestro con lo stesso tipo di tiro e dalla stessa identica posizione in campo di chi lo ha preceduto. Se il secondo giocatore sbaglia il tiro, gli viene assegnata una ‘H’, la prima lettera del nome del gioco stesso. Se il primo giocatore, al prossimo turno, manca il canestro, allora il suo avversario sarà libero di provare il tiro da qualsiasi parte del campo. Perde il primo giocatore che forma tutte le lettere della parola ‘horse’. Questa variante è particolarmente interessante in quanto permette ai giocatori di fare un po’ i matti e provare tiri ad effetto che non potrebbero usare durante una normale partita di basket.

Ci sono tantissime altre varianti di pallacanestro oltre a quelle che abbiamo menzionato in questo articolo e che richiedono la presenza di due soli sfidanti. Tutto quello che serve, come abbiamo detto all’inizio, è un pallone da basket, un canestro, un amico e la voglia di divertisi. Naturalmente nei giorni di pioggia e neve è preferibile rimanere in casa e giocare, sempre con moderazione, ai casinò online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche