Get Adobe Flash player

Indiana vuole confermarsi. Rinnovato il contratto di David West

david west indiana Fare meglio dell’anno scorso, costringendo Miami a Gara 7 nella finale della Eastern Conference, non sarà facile. Ma in casa Indiana c’è grande voglia di confermarsi. Una voglia ribadita non solo dal gradito ritorno nella stanza dei bottoni della leggenda Larry Bird.

L’ex stella dei Boston Celtics è stato un po’ il padre della squadra che ha stupito tutti nell’annata appena conclusa. E l’obiettivo primario, fin dal suo ritorno, è stato quello di blindare innanzitutto le stelle del roster. Missione compiuta, dopo il rinnovo di David West, che ha firmato un triennale da 36 milioni di dollari. A lui, Roy Hibbert, Paul George e Lance Stephenson – tutti in evidenza negli ultimi playoff -, il compito di guidare ancora una volta i Pacers.

A loro, ma non solo. Il marcato non si è certo limitato al rinnovo di West. Di questi giorni è anche l’ingaggio di CJ Watson, un passato a Reggio Emilia e l’ultima stagione a Brooklyn. E sempre da New York, ma sponda Knicks, potrebbe arrivare Chris Copeland per il quale è aperta una trattativa. In uscita sono finiti invece Danny Granger e Gerald Green, sacrificati per liberare spazio salariale.

Per sapere il reale valore dei Pacers 2013/14 bisognerà attendere la fine del mercato e le gare di pre-season. Ma a Indianapolis sono pronti a vivere un’altra stagione da protagonisti. Garantisce Larry Bird.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche