Get Adobe Flash player

Bargnani a un passo dai Knicks

andrea bargnani raptorsDopo tante voci e smentite, sembra che alla fine siamo arrivati al punto della partenza da Toronto di Andrea Bargnani. Sarebbe infatti prossimo un maxiscambio che porterebbe l’italiano in maglia Knicks e Steve Novak e Marcus Camby con i Raptors. L’operazione dovrebbe coinvolgere uno tra Earl Barron e Quentin Richardson. Un’altra possibilità, anche se poco probabile, sarebbe inserire come contropartita Kenyon Martin.

A confermare che la trattativa sia ben avviata è anche l’agente di Camby, mentre i Knicks si preparano alla strategia per trattenere J.R. Smith e proprio l’operazione di Bargnani è da vedere in quest’ottica. I due hanno lo stesso agente e se da un lato questo potrebbe influenzare la scelta di Smith, che è chiamato a decidere se rimanere ai Knicks o giocarsi le sue carte da free agent, dall’altro potrebbe rappresentare una sorta di paracadute per i Knicks, che avrebbero un elemento di rilievo in rosa come alternativa.

In un’intervista Camby ha confermato che non disdegnerebbe un trasferimento a Toronto: «Ho un legame speciale con quella città e quella gente. I Raptors mi hanno selezionato al Draft 17 anni fa. Arrivato a questo punto della mia carriera vorrei lottare per l’anello, ma in ogni caso sono disposto ad andare avanti».

Il contratto di Bargnani prevede 23 milioni in due anni. Al termine della stagione 2014/15 in scadenza ci sono anche Anthony e Stoudemire. Questo ci fa intendere che a New York sono disposti ad investimenti importanti in questi due anni, per puntare al titolo e soprattutto per vincere la concorrenza dei Nets, che stanno tentando di prendere dai Celtics Garnett, Terry e Pierce.

Oltre a Bargnani i Knicks sono intenzionati a trattenere Prigioni e stanno tentando di prendere Aaron Brooks, che è stato liberato di recente dai Rockets.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche