Get Adobe Flash player

Videogiochi di simulazioni di pallacanestro: NBA 2K13

Per gli appassionati di simulazioni di pallacanestro pare non ci sia videogioco migliore di NBA 2K13 che, dopo NBA 2K11 e la stupefacente modalità NBA Greatest e le avvincenti ‘sfide di Michael Jordan’ (in cui il giocatore, impersonando Jordan, deve emularne le vittorie), rappresenta la nuova straordinaria fatica dell’azienda statunitense 2K Sports pronta a stupirvi con nuovi particolari e nuove opzioni di gioco.

La giocabilità di NBA 2K13  è di gran lunga superiore rispetto al passato, il che non è cosa di poco conto soprattutto perché due delle principali cause di frustrazione nelle versioni precedenti (inesattezze  nell’uso di contropiede, tiri e passaggi) sono state migliorate notevolmente.

NBA 2K13 continua nel riprodurre perfettamente  ogni singolo giocatore ed il suo stile e le pose di star vecchie e nuove, come il famoso tiro in sospensione di Carmelo Anthony, sono talmente accurate da sembrare vere.

Comunque la più grande novità di questa versione è l’adozione di un nuovo sistema di controlli ed il fatto che siano disponibili, insieme a centinaia di pressioni e combinazioni di tasti e rotazioni dello stick, infinite opzioni per manovrare i propri giocatori. La funzionalità dei controlli è discreta  anche se, a meno che non ci si eserciti per ore,  la vittoria dipende solo dalla fortuna.

Questo è sicuramente l’unico grande difetto di NBA 2K13: il sistema di controlli è troppo difficile da utilizzare per chi vuole soltanto divertirsi un po’ con un simulatore di pallacanestro. I comandi del 2K sono sempre stati difficili da padroneggiare, ma questa volta hanno veramente esagerato. Forse chi è alla ricerca di puro svago preferirà giocare a uno dei tanti giochi disponibili sui casinò online, cosa possibile anche senza spendere un centesimo se si opta per la modalità ‘senza soldi’.

Degna di nota è l’aggiunta nella versione di NBA 2K13 del Dream Team 1992 e della Nazionale USA 2012. Naturalmente è magifico poter giocare con questi due grandi team ma dispiace il fatto che modalità come Greatest e la Sfida Challenge, che  rappresentavano un po’ l’anima dell’NBA 2K, non siano più disponibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche