Get Adobe Flash player

Miami raddoppia! LeBron è l’MVP delle finali

miami heat championsCi si giocava una stagione in una partita e l’hanno spuntata i Miami Heat di LeBron James, che conquistano il titolo NBA per il secondo anno di fila. Sconfitti in Gara 7 gli Spurs, che crollano nel finale dopo essere stati in partita fino a un paio di minuti dalla fine. Decisiva per la squadra texana l’assenza di Tony Parker che si è visto le fasi finali della battaglia dalla panchina, a causa dell’infortunio che lo ha limitato in questa serie finale.

Partita incredibile di LeBron che si conferma un campione assoluto. Si prende sulle spalle i compagni e li conduce alla vittoria con una prestazione da 37 punti e 12 rimbalzi. 23 punti e 10 rimbalzi per Wade, al terzo anello con la maglia degli Heat, ma per gli Heat è stata decisiva anche la prova di Shane Battier, con 18 punti e 6 su 8 da 3, e Mario Charmels, che realizza una delle triple decisivi, sulla sirena del terzo quarto.

Per gli Spurs, come detto, decisiva in negativo l’assenza di Tony Parker nel finale, e Manu Ginobili, che nel quarto periodo commette due leggerezze decisive, andando a perdere due palle in maniera banale. Tim Duncan non scorderà questa partita facilmente, visto che, nonostante un’ottima prestazione, sbaglia un paio di conclusioni da sotto che potevano tenere in partita gli Spurs. Duncan poteva essere il secondo giocatore della storia NBA a vincere il titolo in 3 diverse decadi.

Non dormirà sonni tranquilli nemmeno Danny Green, che dopo aver incantato tutti con le sue percentuali da 3 conclude la gara decisiva con un misero 1 su 12 dal campo. Ray Allen, l’altro specialista, risponde con 0 punti e 0 su 2 da 3, ma ha il merito di aver salvato gli Heat sulla sirena di Gara 6.

La gloria ora è tutta per LeBron James, che vendica il secco 4 a 0 che gli Spurs di Duncan gli inflissero nelle finali NBA del 2007, quando il Prescelto vestiva la maglia dei Cavaliers e conquista il titolo di MVP delle finali per il secondo anno di fila. Un titolo tutto sommato meritato, per quello che hanno fatto vedere in stagione regolare, per come si sono sbarazzati di Bulls e Bucks e per come hanno vinto combattendo contro i Pacers nelle finali di Conference.

Anche gli Spurs avrebbero meritato, per il modo in cui sono arrivati fino in fondo e per una sorta di riconoscimento alla carriera di Tim Duncan, giunta forse ai titoli di coda.

14 risposte a Miami raddoppia! LeBron è l’MVP delle finali

  • AleHeat scrive:

    JAMES E’ IL PIU’ FORTE, ORA E SEMPRE. potenza, precisione, velocità, tecnica, forza, audacia, grinta, difesa, attacco, altezza: trovatemi un giocatore cosi completo nella storia del basket. Neanche il divin jordan secondo me. Se james avesse giocato negli anni 80 o 90 sarebbe stato ancora più incisivo.

  • Diego scrive:

    Fanno vincere??ma stai scherzando???Allora l’avrebbero già “fatto vincere”ai tempi di Cleveland o il primo anno con Dallas….il problema non sono i tifosi heat,è questo mal pensare tipicamente italiano…
    Riguardo all’essere stanco ricordo che tra la stagione del lock out e questa lebron ha anche giocato l’olimpiade…a quei livelli un’estate senza riposo rischi di pagarla alla lunga

  • Toni scrive:

    Il problema è sicuramente dei tifosi Heat. Nessuno ha detto che LeBron non sia un campionissimo, ma a parità di prestazione con un’altra fanno vincere lui…potenza degli sponsor. A proposito di record battuti a 28 anni ricordiamoci che King Jordan ha fatto l’università per poter vincere le olimpiadi di Los Angeles ed è entrato in NBA un po’ più vecchio

  • lgb scrive:

    dire che duncan lo meritava più di james è molto ambigua come frase. Miami è arrivata prima in season ed ha sofferto nei play-off la stanchezza post-season.
    James ha portato la squadra sulle spalle quando gli altri sono mancati. E’ stato l’unico continuo con cifre da leader per quasi tutte le partite. Penso che parli solo l’invidia qui. Se lebron non ne fa 40 con 15 rimbalzi e 15 assist allora non è stato bravo? mah. Va bien, dopo tutto questo, sono curioso di sapere coe si presenterà la squadra il prossimo anno. Credo con un bosh in meno e forse un 5 degno di questo numero.

  • Diego scrive:

    Io non parlerei di culo da nessuna delle due parti….ma neanche di una San Antonio palesemente superiore,piu squadra,quello si ma non piu forte…ragazzi è il basket,è il bello di questo sport!green gli entrava di tutto e poi s’è piantato quando la palla pesava realmente,Neal ha azzeccato una partita,come del resto battier in gara 7,duncan ha sbagliato quel layup e poi il tap in come lebron e Wade nelle tre gare di San Antonio han sbagliato tantissimi appoggi che normalmente mettono nel sonno….era una serie da pareggio ma,giustamente,nel basket non esiste ed ha vinto chi l’ha voluto di più…e noi che tifiam l’MVP godiamo,godiamo assai!!!!:D

    PS:guardatevi bene l’abbraccio tra lebron e duncan,riflettete bene e cercate di capire che quello è il modo di vivere lo sport,non il nostro….

  • Heat is on! scrive:

    duncan non si discute come il resto di san antonio,team x cui simpatizzo e ammiro il proprio gioco…
    ma se parli di obbiettività allora devi ammettere che green e neal hanno avuto solo molto bucio…
    hanno sparato solo delle triple alla cazzo di cane e x poco non portavano a casa la serie…
    e cmq allen ci ha abituato a certe giocate…i due sculatoni no…come si è visto alla fine quando i tiri sono diventati + pesanti…

    cmq c’è anche GAVISCON prendetelo cosi arrivano i pompieri e spengono il bruciore auhahuauauhauh

  • Anonimo scrive:

    ahahahah mi fate ridere..
    Godete x un titolo vinto di puro culo contro una squadra migliore della vostra..
    Se pensate il contario riguardatevi bene gara 6 e lo capite da soli..sfigati..

    GO SAN ANTONIO 4 EVER!

  • AleHeat scrive:

    Parlate parlate NOI GODIAMO!!!!!!! MORDETEVI I GOMITI GUFI!

    WE ARE THE CHAMPIONS!

  • Anonimo scrive:

    x heat is on:

    cazzo parli di sculate che se non era per quel campione di rey allen in gara 6 oggi lbj era a casa a ingozzarsi di gelato per la sconfitta!!

    Grande giocatore e niente da dire ma non parlare di sculate!! lo meritava molto di più Duncan che lbj l anello quest anno..ammettetelo..

  • Heat is on! scrive:

    poi parli fortuna…se non era x le sculate da 3 di green e neal nelle precenti partite la serie era chiusa gia da un pezzo…
    certo che proprio non riuscite a mandarlo giu sto bel boccone..ahahhaha
    poi x 2 anni consecutivi ancora peggio…

    malox reflusso

  • Heat is on! scrive:

    tutti insieme dai…M-V-P….M-V-P uahhuauhauhahu

  • Diego scrive:

    Infortunato come Wade da inizio play off tra l’altro….fortunato…non vinci serie come le ultime due degli heat per fortuna…non vai tre volte di seguito in finale(vincendo due titoli)per fortuna;comunque il semplice fatto che si prenda sua maestà Michael Jeoffrey Jordan,il miglior giocatore di sempre,come metro di paragone per Lebron già mi basta….

  • Mastermind scrive:

    LeBron grandissimo giocatore, ma anche questa volta la fortuna è stata dalla sua parte.
    Il miglior giocatore dell’altra squadra infortunato…Fortissimo ma Michael Jordan era un’altra cosa e credo questo sarà l’ultimo titolo di Miami.

  • Diego scrive:

    Detrattori del reeee????!Prrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!ah-ah!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche