Get Adobe Flash player

David Beckham “consigliere” di Kobe Bryant

bryant beckhamNon c’è niente peggio della normalità per chi è sempre stato abituato a essere straordinario. Fuoriclasse assoluto sul parquet, Kobe Bryant sta vivendo la convalescenza post intervento al tendine d’Achille come ogni altro paziente. Soprattutto dal punto di vista psicologico. Passando da giorni in cui si sentirebbe pronto a tornare subito in campo, ad altri di paura di non farcela a rientrare.

Di fronte al peggior infortunio della sua carriera, il Black Mamba ha cercato così i giusti consigli da chi prima di lui ha passato lo stesso calvario. E li ha trovati in un altro sportivo numero uno, cioè David Beckham. I due si conoscono da tempo, da quando il campione inglese è approdato nella MLS statunitense, proprio a Los Angeles, diventando la stella dei Galaxy.

Forte di questa amicizia, Beckham ha raccontato a Kobe la sua esperienza. Nel marzo 2010, quando militava nel Milan, si ruppe il tendine d’Achille. Sottoposto subito a intervento chirurgico, tornò in campo dopo appena sei mesi, già a settembre. E con risultati più che incoraggianti, tanto da permettergli di trascinare i Galaxy alla vittoria del campionato.

Sicuramente una botta di ottimismo importante per Bryant che, dopo l’intervento patito il 12 aprile, non ha mai nascosto di voler essere in campo già per la 1ª partita ufficiale della nuova stagione.

Nel frattempo, Kobe ha ribadito ulteriormente la sua passione per il calcio. E ieri sera era sugli spalti dello stadio di Salvador de Bahia per assistere a Brasile-Italia di Confederations Cup.

Una risposta a David Beckham “consigliere” di Kobe Bryant

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche