Get Adobe Flash player

Atro che ritiro, Ginobili decide Gara 5. Spurs 3-2 sugli Heat

ginobili gara 5Alla faccia delle voci di ritiro. Manu Ginobili s’inventa la serata perfetta e decide Gara 5 di finale. Gli Spurs sfruttano fino alla fine il fattore campo e vincono 114-104 tornando avanti nella serie contro gli Heat. E martedì, a Miami, avranno un 1° match ball per centrare il loro 5° storico anello di campioni.

Se sarà l’ultima volta che l’AT&T Center di San Antonio avrà applaudito il campione argentino, lo si saprà nelle prossime settimane. Quello che è certo è che Manu ha tirato fuori al momento giusto una prova super: 24 punti (8 su 14 dal campo) e 10 assist.

Ma Ginobili non è stato l’unico uomo copertina degli Spurs, autori di una grande prova di squadra e di una serata magistrale al tiro, chiusa con il 60% di realizzazioni. Danny Green si è confermo l’uomo in più di queste finali. Altri 24 punti con 6 su 10 da 3: 6 bombe che l’hanno fatto salire a quota 25, frantumando il record di 22 detenuto proprio da quel Ray Allen (nel 2008 ai tempi di Boston) che se l’è visto togliere sotto il naso. E l’asticella potrebbe salire ancora.

Tony Parker ha chiuso con 26 (10 su 14!) e 5 assist, Tim Duncan con 17 punti, 12 rimbalzi e 3 stoppate, Kawhi Leonard con 16 (6 su 8) e 8 rimbalzi. Solo 2 punti per Gary Neal e menzione speciale per Boris Diaw, che quando si è incollato a LeBron James l’ha costretto a un misero 1 su 8 dal campo: sicuramente un’altra chiave del successo Spurs.

Miami ha dovuto rincorrere fin dall’inizio, già sotto di 13 alla fine del 1° quarto. Nel finale è anche arrivata a -8, ma non dando mai l’impressione di poter rientrare. La media al tiro del King si è riabbassata (8 su 22) e i 25 punti, 6 rimbalzi e 8 assist non sono bastati. Stessi punti anche per Dwyane Wade, autore anche di 10 assist. Chris Bosh ne ha messi 17 e Allen 21 con un 4 su 4 nel tiro pesante.

Sotto 3-2, gli Heat sanno che dovranno tentare una vera impresa per tenersi l’anello. Un’impresa riuscita solo 7 volte su 27 a chi ha perso Gara 5 sul 2-2. L’ultima volta nel 2010, quando i Los Angeles Lakers hanno ribaltato la serie con i Boston Celtics. L’AmericanAirlines Arena dovrà costituire il vero 6° uomo per Miami. Per regalare alla squadra di Erik Spoelstra la chance di giocarsi tutto in un’eventuale Gara 7, che sarebbe l’epilogo più giusto visto l’andamento della serie. L’epilogo che vorrebbero tutti. Spurs a parte!

7 risposte a Atro che ritiro, Ginobili decide Gara 5. Spurs 3-2 sugli Heat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche