Get Adobe Flash player

La difesa dei Pacers condanna i Knicks in Gara 1

anthony pacers knicksL’obiettivo era uno e l’hanno centrato in pieno: fermare Carmelo Anthony. Gli Indiana Pacers sanno che senza i punti del numero 7 dei Knicks la serie può prendere una piega decisiva in loro favore. Melo conclude la partita con 27 punti e 11 rimbalzi, ma nel terzo quarto è costretto in panchina per problemi di falli. Decisiva su di lui è la difesa di Paul George che lo costringe a un misero 5 su 17; quando George è accoppiato con J. R. Smith, il miglior sesto uomo della lega termina con 0 su 7 al tiro.

La miglior difesa della NBA riesce quindi subito a ribaltare il favore del campo e nella storia i Knicks non hanno mai vinto una serie di playoff dopo aver perso la prima gara in casa. Mike Woodson, coach di New York, esamina la sconfitta ammettendo una partenza sottotono dei suoi: «Non abbiamo giocato finché non siamo andati sotto e questo nei playoff si paga. Loro hanno fatto ogni piccola cosa per metterci in difficoltà, ma noi dobbiamo mettere in campo l’intensità che abbiamo espresso nel finale fin dalla palla a due».

Raymond Felton, come successo contro i Celtics, è consapevole che gli avversari fanno di tutto per escludere dalla gara Carmelo Anthony: «Sono molto aggressivi contro di lui. Una continua marcatura molto fisica. Noi dobbiamo aiutarlo, ma sappiamo come fare. Siamo ancora pienamente in corsa e in Gara 2 abbiamo modo di rifarci».

Una serie che si preannuncia molto dura e indecisa fino alla fine, ma i Pacers hanno messo da subito un’intensità che forse i Knicks non sono in grado di mantenere per tutta la serie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche