Get Adobe Flash player

Curry e 20mila Warriors trascinano Golden State: 2-1 sui Nuggets

curry gsAlla fine, la palma della serie più divertente se la sta prendendo quella tra Golden State e Denver. Lo spettacolo non è mai mancato, nelle prime 2 partite in Colorado e anche ieri nella 1ª in California. I Warriors conducono ora 2-1 dopo aver mantenuto il fattore campo: 110-108.

Troppo atteso questo appuntamento a Oakland per lasciarselo scappare. Con i playoff che tornavano per la 2ª volta dal 1995, sono stati quasi 20mila  i tifosi che hanno gremito la Oracle Arena. Una marea gialla ha trascinato la squadra. Tutti vestiti con le magliette regalate dal club più uno in giacca e cravatta a bordo campo, cioè David Lee costretto suo malgrado a fare da spettatore a causa dell’infortunio all’anca.

Sul parquet ci ha pensato poi il solito Stephen Curry. Un Curry più forte del dolore, in campo con l’infortunio alla caviglia sinistra, ma comunque in grado di firmare 28 punti (4 su 7 da 3) e servire 11 assist. Bene anche Jarret Jack (23 punti e 7 assist), Harrison Barnes e Carl Landry (19 per entrambi).

I Nuggets ci hanno provato fino alla fine a restituire la sconfitta patita in Gara 2 al Pepsi Center. Avanti nettamente all’intervallo (+12), hanno subito la rimonta nel 3° quarto, per poi giocarsela punto a punto. A fil di sirena, Andre Igoulada ha avuto la palla della vittoria ma il suo tiro da metà campo si è stampato sul ferro. Ty Lawson ha chiuso con 35 punti e 10 rimbalzi e Faried è apparso in progresso con i suoi 15 punti e 7 rimbalzi.

Ora appuntamento a domenica per Gara 4, ancora a Oakland. Golden State ha l’occasione di allungare e garantirsi almeno il match ball in casa per l’eventuale Gara 6. Ma con l’equilibrio che ha regnato fin dall’inizio, difficile fare pronostici. Danilo Gallinari, che lunedì verrà operato ai legamenti, si aspetta in regalo dai suoi compagni il punto del 2-2.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche