Get Adobe Flash player

Regalo di nozze per Jordan: Charlotte schianta i Celtics

200px-Charlotte_Bobcats_Logo.svg

Un piccolo raggio di sole in una stagione con davvero poche soddisfazioni. I Charlotte Bobcats fermano un’emoragia di 10 sconfitte di fila e alla Time Warner Cable Arena si prendono una serata da protagonisti: schiantata Boston con un netto 100 a 74. Il bilancio stagionale resta il peggiore della Lega (14-50), ma questo +26 sui Celtics può essere considerato un piccolo regalo di nozze per Michael Jordan, proprietario della franchigia e prossimo a sposare la modella Yvette Prieto.

A dire il vero, a fare un regalo a Jordan e a Charlotte ci ha pensato anche il coach di Boston Doc Rivers, che ha lasciato fuori per tutto il match Paul Pierce. Il resto lo hanno fatto gli altri scesi sul parquet del North Carolina. Una squadra che ha sbagliato l’approccio (come ha confessato lo stesso Rivers a fine gara) e ha trovato una pessima serata al tiro. Soprattutto dall’altra stella Kevin Garnett che ha un altro motivo per rammaricarsi. Con il suo misero score di 5 punti (2 su 10 dal campo, 1 su 2 nei liberi) non è riuscito nell’impresa tutt’altro che impossibile di entrare in doppia cifra e diventare così il 15° marcatore di sempre nella storia dell’NBA superando Jerry West. Appuntamento solo rimandato, magari già stasera quando al Garden arriveranno i Toronto Raptors. Da celebrare insieme a un successo che potrebbe finalmente dare la certezza matematica della partecipazione ai playoff.

Pensiero che non tocca minimamente i Bobcats, che attendono la fine della regular season come una liberazione. Ma con la voglia di continuare a regalarsi qualche altra serata speciale. La vittoria sui Celtics non è una rarità in stagione, considerato che era già successo esattamente un mese fa (l’11 febbraio) quando strapparono un 94-91, per giunta in Massachusetts.

Impresa che riproveranno a fare anche sabato prossimo, quando le due squadre si ritroveranno di fronte al Garden, per la quarta volta in stagione. Per allora coach Mike Dunlap spererà di avere nuovamente un Gerald Henderson in formato superstar. Come accaduto nella notte, quando ha piazzato 35 punti, suo record assoluto, ben lontano dai 13 di media a partita. Mano caldissima per la guardia uscito dalla Duke University: 11 su 19 dal campo e 12 su 12 nei liberi. Un Bobcat finalmente capace di graffiare, per questa volta Michael Jordan può accontentarsi.

Una risposta a Regalo di nozze per Jordan: Charlotte schianta i Celtics

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche