Get Adobe Flash player

Miami oltre la scaramanzia: 17 vittorie di fila, 13 in casa

JamesWadeBosh (1)Miami spazza via tutto. I Philadelphia 76ers, battuti 102-93, ma anche la scaramanzia. Gli Heat centrano la 13ª vittoria di fila all’AmericanAirlines Arena, ma soprattutto la 17ª consecutiva in campionato.

Con i 76ers, battuti anche recentemente (114-90 lo scorso 23 febbraio), ci hanno pensato i Big Three a fare la differenza. In particolare nel secondo tempo, dopo che Philadelphia era anche riuscita ad andare al riposo in vantaggio (+4 sul 51-47). LeBron James piazza 25 punti, 10 rimbalzi e 5 assist, tanto da permettergli di assistere dalla panchina agli ultimi 8 minuti di gara. Dwyane Wade ne fa 22, Chris Bosh si ferma a 16. Punti importanti anche dalla panchina con gli 11 Shane Battler e i 12 di Ray Allen, per un totale di ben 5 uomini in doppia cifra.

Miami continua a volare e ora il bilancio è di 46-16,  il migliore in assoluto di tutta la NBA. Meglio anche di San Antonio con il suo 48-15. Senza l’infortunato Tony Parker, gli Spurs hanno iniziato a perdere colpi. Come dimostra il 136 a 106 patito ieri in casa da Portland.

Gli Heat hanno preso il primato assoluto e non hanno intenzione di mollarlo, proseguendo anche la striscia di successi. Nella prossima gara, LeBron e compagni non potrebbero trovare avversario migliore. A Miami, marterdì arriveranno gli Indiana Pacers, gli ultimi capaci di battere i campioni in carica. Storia ormai di 40 giorni fa, del 1 febbraio, quando a Indianapolis finì 102-89. L’eventuale vittoria numero 18 avrebbe anche il dolce sapore della vendetta.

Una risposta a Miami oltre la scaramanzia: 17 vittorie di fila, 13 in casa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche