Get Adobe Flash player

Rivers difende Garnett, Melo squalificato

Le storie tese tra Carmelo Anthony e Kevin Garnett fanno ancora parlare, anche a giorni di distanza dalla sfida Knicks-Celtics del Madison. La NBA ha squalificato Melo, senza multa pecuniaria, per aver cercato il confronto sia a fine gara che nel tunnel del parcheggio dopo la partite.  «Non è accettabile che un giocatore cerchi di confrontarsi con un avversario dopo una partita», ha detto Jackson. «Carmelo Anthony ha tentato di entrare in contatto con Kevin Garnett più volte dopo la partita di lunedì e quindi una sospensione è più che giustificata».

Il numero 7 di New York sconterà la squalifica stanotte nella sfida dei Knicks contro i Pacers e al momento non ha chiarito cosa possa aver detto KG durante la gara per farlo infuriare così.

Voci vicine alle due squadre parlano di insulti diretti alla madre di Melo, mentre il coach dei Celtics, parla in difesa del suo giocatore. «Sapete come funziona», ha detto Rivers, «quando un giocatore esagera, come ha fatto Anthony, si cerca di giustificare la reazione, attribuendo frasi non dette agli avversari».

Parlando di “Trash talking” ogni tanto si oltrepassa il limite e questo Rivers lo sa bene: «Conosco bene Garnett e lui quel limite non lo oltrepassa. È un giocatore che in campo si fa sentire, ma commenta il gioco, la squadra avversaria o le singole azioni, magari provocando un po’, ma senza mai esagerare».

2 risposte a Rivers difende Garnett, Melo squalificato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche