Get Adobe Flash player

Kobe: «Siamo troppo vecchi»

Dopo l’ennesima sconfitta stagionale contro i Sixers, Kobe Bryant si è sfogato e ha fornito una motivazione molto semplice alla pessima stagione dei Lakers che ora li vede addirittura fuori dai playoff: l’età. Alla domanda di un giornalista che chiedeva quale fosse la ragione per la mancanza di energia, che dall’inizio della stagione ha contraddistinto le loro prestazioni, Kobe ha risposto: «Perché siamo troppo vecchi».

«Non ci sono molte altre spiegazioni», ha continuato, «dobbiamo cambiare mentalità e modo di giocare. Dobbiamo capire come giocare quando non abbiamo energie sufficienti a supportare un gioco in velocità, dobbiamo adeguarci a questo sia in attacco che in difesa. In serate in cui non abbiamo le gambe dobbiamo capire come riuscire a portare a casa una vittoria».

I Sixers dell’infortunato ed ex Bynum hanno battuto i Lakers con 26 punti e 10 rimbalzi del 22enne Jrue Holiday e 22 punti e 13 rimbalzi del 24enne Evan Turner e Bryant vede proprio in questo il principale problema dei suoi: «Ognuno deve imparare, quando raggiunge una certa età, a gestire le proprie energie, in modo da farsi trovare pronto nei momenti decisivi delle partite. Non è una cosa facile e richiede molto impegno e concentrazione».

Non è la prima volta che il numero 24 dei Lakers rilascia dichiarazioni di questo tipo, ma se è vero che la rosa è “datata”, è anche vero che questo non basta a giustificare la stagione pessima. Metta World Peace, 33 anni, sembra infatti non aver gradito questa teoria: «Non vuol dire niente l’età, non è una scusa che possiamo permetterci di usare, basta vedere la stagione dei Knicks».

Carmelo Anthony e compagni infatti sono secondi ad Est, con uno score di 21-10, tutto ciò schierando la formazione più vecchia di sempre (secondo le statistiche di STATS LLC), con una media di 32 anni e 240 giorni.

4 risposte a Kobe: «Siamo troppo vecchi»

  • valerio scrive:

    Ci sono vari problemi in casa LA…innanzitutto è innegabile che l’età media sia molto alta e poco si addica al gioco veloce del coach…ma non è l’unico problema…Kobe con il suo modo di giocare(alla faccio tutto io) non aiuta di certo i compagni nè aiuta la ricerca di una chimica di squadra…Howard ha sicuramente problemi rilevanti alla schiena perchè altrimenti non si spiegherebbero certe sue prestazioni sconcertanti…Gasol è un pesce fuor d’acqua negli schemi di D’antoni…insomma…di problemi ce ne sono tanti, anche se cmq con tt quelle stelle in squadra un record sotto il 50% non è giustificabile!

  • sKOBE_Doh! scrive:

    il problema sta nell’allenatore…
    basta vedere come gli stessi knicks hanno cambiato marcia una volta cacciato D’Antoni l’anno scorso.
    Il gioco veloce di D’Antoni non si addice a dei 33-34..39enni.. oltre che D’Antoni è un coach troppo sopravvalutato a parer mio.
    Ieri notte ho visto la partita cntro i 76ers (registrata) e non mi capacitato di come LA faceva una fase difensiva allucinante, correvano a vuoto e molte volte si perdevano l’uomo. Gasol dall’alto della sua bravura non riesce ad entrare negli schemi del coach e non ha fatto bene nè in fase difensiva nè in fase offensiva dove un modesto Jordan Hill ha giocato meglio di lui.
    La risaputa bravura di Howard non si è vista nemmeno lontanamente ( può Howard fare solo 7punti di cui 3 dalla lunetta???) aldilà dei rimbalzi in fase difensiva, si sfruttano ben poco le abilità di quello che dovrebbe essere il miglior centro della lega.
    Kobe a volte prende dei tiri eccesivi, ma non ho nulla da dire contro di lui sinceramente.
    Nash ha fatto qualche buona penetrazione sempre sollo stesso schema (nash per gasol… penetra nash che riceve da gasol e tira) ma ha 10 assist dalla sua (forse l’unico che è abituato a giocare con D’Antoni.
    Comunque sia voglio sperare che sia come gli spurs di qualche stagione fa che arrivati ai playoff sono esplosi nettamente… ma stavolta la vedo brutta perchè sono ben evidenti i problemi tattici.

  • lore2324 scrive:

    Io porterei ancora un po di pazienza..

  • valerio scrive:

    Se parla usando il noi e non il voi allora la situazione in casa giallo-viola è proprio in piena e profonda crisi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche