Get Adobe Flash player

La ricetta di Magic Johnson per salvare i Lakers

Nella notte è arrivata l’ennesima sconfitta contro i Cavaliers, nonostante i 42 punti di Kobe. I ragazzi di D’Antoni non riescono a risollevarsi. «È il momento più delicato dei miei 17 anni di NBA e il più sconcertante», ha commentato Bryant, «è frustrante vedere come troviamo sempre un modo per perdere, nonostante ci siano talento e capacità».

«Dobbiamo fermare l’emorragia», ha detto Howard, «non possiamo permettere che queste sconfitte ci uccidano il morale». Magic Johnson, stupito di questo momento, ha provato ad analizzare le difficoltà dei Lakers e nello specifico il modo in cui D’Antoni mette in campo Gasol.

Lo spagnolo è fuori per infortunio, ma nelle partite in cui è stato impiegato non ha brillato, tanto da alimentare le voci riguardo ad una sua partenza. «Quando gioca in post basso ha una media di 18 punti ed è un gran passatore, ma non ha senso farlo giocare in post alto. Non è il tipo di giocatore che deve giocare sulla linea del tiro libero. La sua posizione è il post basso, deve giocare 1 conto 1, attaccare il canestro, è normale che in quel modo non renda al meglio».

«Se fossi l’allenatore proverei a cambiare sistema di gioco. Bisogna adattarsi agli uomini che si hanno e i Lakers non sono una squadra che corre. C’è solo un giocatore che può correre avanti e indietro ed è Bryant. Metta? Lo amo come giocatore, ma è lento».

«Io non credo che sia il caso di cambiare ancora. D’Antoni ha il modo di sistemare le cose, la stagione è ancora lunga. Aspettiamo e vediamo; con il ritorno di Steve Nash sono convinto che le cose cambieranno in meglio».

12 risposte a La ricetta di Magic Johnson per salvare i Lakers

  • In her book, scientists reverse gray hair Anne Kreamer of Time Magazine writes:
    Kreamer, Anne. As an anti-cancer because it can destroy the
    hair follicle and possibly lead to bald patches. The
    whole trend is about the specific brand Moroccanoil.

    It was a sweet moment, we’ll bet, and the dye comes right off.

  • Backlinks are great – not only do they build your search engine rankings keyword is being placed in your hub.
    SEO stands for Search Engine Optimization where a Webmaster tries to make its website
    more search your website and service has to a specific searcher.
    Backlink about, but if you decide to try black hat methods remember the penalties if you
    get caught. Every professional page needs professionals the opportunity
    to ?reflect? on the principles it contains. By now you should have a more in-depth understanding of to one direction, disallowing the other direction.
    Over all, everything you do limit are thumbnails.
    Keyword density is an indicator of the number of times these
    are relevant to the page content. If you’re short on time, consider hiring SEO copywriters description of your company product and services.

    Here is my web page – how to rank higher in google *http://erinfufz.thoughts.com*

  • Warren scrive:

    mazza pero’ d’antoni si faccia qualche domanda sempre in difficoltà le sue squadre?

  • Black Mamba scrive:

    I miracoli non li fa nessuno…anche a Phil bisognerebbe dare del tempo…anche perchè Howard è assolutamente fuori forma…e gli altri a parte Bryant o sono rotti o comuqnue sono fuori condizione (mentale o fisica)…ma arrivare in una squadra in crisi e sconvolgere completamente il gioco è la cosa peggiore che potesse fare…

    Quando le cose non vanno bisogna cercare di fare le cose semplici cercando di mettere i giocatori nelle loro migliori condissioni…e come ha detto Magic i Lakers devono mettere la palla dentro per Gasol e Howard…e poi c’è Kobe…

    D’Antoni invece ha fatto esattamente l’opposto…

  • marco baraldi scrive:

    Aggiungo, neanche Phil Jackson son convinto farebbe miracoli, non è tanto questione del manico che guida dalla panchina, ma di quelli che ora stanno in campo. Anche se contro OKC ho visto qualche accenno alla triangolo in attacco, ma è la difesa il perno di tutto.

  • marco baraldi scrive:

    Secondo me la squadra non è ben assortita, D’Antoni può avere le sue responsabilità e forse non era il più adatto per il gioco che storicamente hanno espresso le sue squadre considerando il roster degli attuali Lakers. Howard sarà anche il miglior centro in attacco, ma in difesa, come Gasol, è inguardabile.
    la partite non si vincono come negli anni 70/80 segnando valanghe di punti, ma soprattutto con la difesa aggressiva, che i Lakers non hanno. Anche Bryant che io adoro, spesso in difesa è rivedibile, Metta non sempre si esprime per il difensore che è. Poi certamente l’assenza di Nash incide non poco, anche perchè senza Blake, chi c’è in 1, Morris e Duhon???? Ma dove volete che vadano con quei due lì? Aggiungo, ma siamo così sicuri che Howard e Gasol sia fatti per giocare insieme, Gasol ha bisogno di giocare in post basso, non alto, e comunque non sempre in alto. Ma Howard oltre il metro e mezzo dal canestro non sa stare, a Orlando chi aveva da 4 a fianco, tiratori da fuori….

  • Black Mamba scrive:

    io invece continuo a pensare che la possa risolvere solo Phil…

    le colpe che puo’ avere d’antoni le ha dette perfettamente Magic Johnson…sarebbe come se Villanova facesse giocare il barcellona solo ed esclusivamente con cross dal fondo…

    Bryant ha i suoi difetti…altrimenti sarebbe meglio di Jordan…ma e’ sempre stato lui…sia quando non hanno vinto nulla sia quando hanno vinto 5 anelli…

  • Dem scrive:

    Beh di certo d’antoni non è un fenomeno, ma ora credo che il problema non sia l’allenatore, bensì la squadra in sè e per sè (perdere con questi cleveland è difficile anche per una squadra male assortita e male assemblata)….con bryant che sembra il solista di qualche anno fa (quando ha segnato 30 o più punti i LAL sono 1-10)….solo nash può risolvere questa situazione…

  • Marco scrive:

    Che colpe può avere d antoni se allena una squadra da poco più di due mesi e’ soprat con molto talento ma poco “squadra”????
    Non credo siano da titolo ma bryant, howard e gasol non possono essere diventati improvv delle pippe. Per me se cominciano a vincerne qualc di seguito si riprendono alla grande.
    Forza lakers

  • valerio scrive:

    come si fa a dire che la squadra è costruita benissimo???Hanno messo assieme un ammasso di talento senza pensare che a volte il talento non basta…
    p.s Howard miglior centro della lega in potenza…ma con quel cervello non lo diventerà mai…
    p.s Gasol non è più il Gasol di 3 anni fa…
    p.s Bryant gioca da solo, e se continua a giocare da solo la chimica di squadra non la troveranno mai
    p.s OKC o gli SPURS passeggerebbero su LA anche se in panchina ci fosse Phil…

  • Anonimo scrive:

    Secondo me la squadra è costruita benissimo…ma se poi non sei in grado di metterla in campo…

    Brown non era il problema…ma non era nemmeno un fenomeno…ma D’Antoni sta facendo molto peggio…

    Io spero perdando tuttta questa fila di trasferte così poi lo capiranno che senza Phil non arrivano nemmeno ai playoff…

    Questa squadra con Phil Jackson vince l’anello…anzi ne vince due di anelli…

    PS; inoltre continuo a pensare che se non sei capace di giocare con Howard (il miglior centro in circolazione) e Gasol (il miglior lungo passatore) insieme è meglio che cambi mestiere…

  • valerio scrive:

    Di questo passo i Lakers non arriverebbero ai playoffs neanche ad est…squadra costruita male…visto che non era tt colpa di Brown???

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche