Get Adobe Flash player

Gortat vuole stupire tutti

Il centrone dei Suns è sicuro che questa stagione non sarà una da dimenticare, anzi. Ovviamente è da vedere quanto si sentirà la mancanza di un assoluto fuoriclasse come Steve Nash, ma questo non lo preoccupa: «So di aver acquisito grande esperienza nella lega. Ho in squadra due grandi passatori: Goran Dragic e Kendall Marshall. Sono sicuro che tutto funzionerà alla grande».

Certo uno come il play canadese può facilitarti e non poco le cose in fase offensiva, basti pensare che nelle ultime due stagioni ben il 79% dei canestri messi a segno dal polacco sono stati propiziati da assist dei compagni di squadra, primo fra tutti Nash.

«Non ho intenzione di cambiare il mio modo di giocare. Ho giocato molto questa estate (con la nazionale) e ho potuto confrontarmi in molte situazioni senza Nash».

In realtà con la sua nazionale Gortat non è andato per niente male, contribuendo notevolmente alla qualificazione della Polonia ad Euro13 con una media di 21 punti e 11 rimbalzi.

«Cosa ho imparato? Che bisogna segnare. In Europa ho potuto prendermi 20 tiri a partita e la percentuale fa la differenza per la tua squadra. A volte ero raddoppiato o triplicato, è stato importantissimo per la mia crescita».

Conclude con una promessa per i tifosi: «Abbiamo molte facce nuove, ma so che siamo una rosa di livello. Possiamo puntare ai playoff, deve essere quello il nostro obiettivo».

Vedremo come Gortat saprà caricarsi il peso dei nuovi Suns.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche