Get Adobe Flash player

VIDEO: Presentazione della finale

Ci siamo, mancano davvero poche ore all’inizio di questa attesissima finale NBA 2012 tra due squadre con grandissimo talento e due dei migliori (forse i migliori) giocatori del pianeta: Oklahoma City vs MiamiKevin Durant vs LeBron James. Una sfida che si annuncia spettacolare e molto incerta, anche se per la maggior parte degli addetti ai lavori sono i Thunder a partire con un leggero favore nel pronostico, se non altro per il fattore campo favorevole e per una maggiore profondità della panchina.

Ovviamente tutti gli occhi sono per il duello più atteso e talentuoso tra il miglior marcatore e l’MVP della Lega. Entrambi sono ancora a secco di titoli, seppur in modi completamenti differenti e con una diversa pressione: il 23enne Durant proverà a coronare un sogno, mentre il 27enne LeBron vorrà cancellare un incubo e togliersi quella scomoda etichetta di perdente, che ormai lo accompagna da qualche anno.

Probabilmente, come accade sempre, saranno gli altri a decidere la sfida per l’anello e chiamarli ‘altri’ è decisamente riduttivo. Westbrook e Harden per i Thunder, Wade e Bosh per gli Heat, senza dimenticare i vari Ibaka, Perkins, Chalmers e Haslem. Insomma, gli ingredienti per una serie indimenticabile ci sono tutti: talento, personaggi e anche qualche storia tesa, per mettere ancora un po’ di pepe al duello.

Godetevi questo video di presentazione alla sfida e poi la parola al campo.

2 risposte a VIDEO: Presentazione della finale

  • Ogni volta che vedo il canestro di Irwing… brividi sulla schiena.

  • Kaleb scrive:

    Spero vincano OKC perchè sono una squadra e hanno un gioco spettacoloso quanto semplice.
    KD marcato a vista da LBJ per 48 minuti a partita, 7/7 gare, se no KD fa la differenza.
    E se LBJ difende così assiduamente su KD35 chi mette i 35/40 punti di cui Miami ha necessità assidua?
    Riuscirà LeBron a essere prolifico in attacco e a difendere su Kevin? Se riuscirà e la coppia Wade-Bosh non verrà annullata da Thabo-Perkins-Ibaka allora vincerà Miami (la vedo dura).

    Questione panchina: Harden e l’esperienza di Fisher penso non abbiano paragoni con la panchina di Miami.
    Questione play: Russell è riuscito a mandare in palla un giocatore come Tony Parker (il mio personale MVP di questa regular season) e a contenere le scorribande di Manu per 7 partite. Mario cosa ha fatto? La difesa su Rondo?? C’è gente che che dice che è riuscito ad essere ANNULLATO (addirittura questo termine ho visto usato) da Chalmers. Piccola postilla: Rajon è andato in doppia doppia quasi tutte le gare, ha fatto 44 in gara due, e tripla doppia l’ultima. Mi sà che hanno cambiato il significato della parola ‘annullare’.
    Il vero problema per quanto riguarda i playmaker per OKC non riguarda quello di Miami, ma il proprio Russell. Spara a salve spesso, è qui che coach Brooks dovrà dimostrare di essere un allenatore di alta qualità, sapendolo gestire al meglio, riducendo il suo possesso palla (a volte davvero esasperante) per concedere più assist. Appunto per quello che riguarda gli assist, secondo me vedremo un aumento dei punti e dei rimbalzi offensivi di Perkins, dato che Bosh porterà fuori Ibaka, il pitturato resterà praticamente suo (non vedo uno che possa contrastare il suo agonismo quando è in giornata).

    Detto questo, BUONE FINALI A TUTTI 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche