Get Adobe Flash player

Thunder vs Spurs: Durant decisivo nei momenti finali

Una partita fondamentale per i Thunder che sono riusciti a ottenere il pareggio della serie. Gli Spurs hanno recuperato lo svantaggio ma non sono riusciti a mettere il naso avanti nell’ultimo quarto. Oklahoma City Thunder vs San Antonio Spurs 109-103. La delicatezza della partita era tale che sbagliare qualcosa poteva causare la sconfitta e i Thunder avevano molto da perdere. Grazie a un Durant decisivo e al carrer high di Ibaka sono riusciti a sconfiggere un gruppo molto coeso come quello degli Spurs.

Oklahoma inizia contratta e l’intensità difensiva non era quella richiesta dal coach. La palla in attacco Spurs girava troppo facilmente senza nessuna interferenza da parte dei Thunder. Questo atteggiamento però è stato corretto e la squadra di casa ha saputo contrastare San Antonio anche sotto canestro grazie a Perkins e Ibaka. Dopo un piccolo allungo dei bianconeri, i Thunder prendono la partita in mano e si portano avanti nel punteggio.

Serge Ibaka fa una prestazione perfetta, 26 punti, 11/11 dal campo, mai meglio di così e stupisce tutti con i suoi tiri da 6 metri. Questa è stata la novità della serata, inaspettata da tutti, che ha portato Oklahoma sopra di 11. Poi i padroni di casa si sono seduti sugli allori e fisicamente hanno tirato il fiato concedendo il ritorno degli Spurs. Tutto sembrava pianificato per il recupero di San Antonio e la situazione proponeva 7 minuti dalla fine, +2 Oklahoma, palla in amno agli SPurs… insomma l’esperienza degli speroni già pregustava la sua superiorità.

Ed invece Kevin Durant ha ben pensato di segnare 18 punti (dei suoi 36 punti totali) in questo breve lasso di tempo. Tiri con falli, lay up e tiri liberi hanno farcito una prestazione incredibile di Durant. Westbrook non ha partecipato alla festa, molto sottotono, ma questo appare un bene per i Thunder. Sefolosha non ripete la prestazione della partita precedente e Harden si limita a 11 punti. I giovani Thunder adesso mettono molta paura ai veterani.

San Antonio, a differenza di Oklahoma, parte con il suo passo confermando le sue potenzialità, non facendoci distrarre dal pubblico e da un gioco più in velocità da parte dei Thunder. Vanno sotto è vero ma non sembrano mai subire il gioco avversario. Duncan guida i suoi prendendo i tiri più difficili e delicati ma sbagliando troppi tiri liberi (3/7). Un buon Leonard (17 punti e 9 rimbalzi) affiancato da Jackson (11 punti) riescono a dare un contributo importante per la rimonta degli Spurs ma non per dare lo strattone che li poteva portare alla vittoria.

Ginobili bene (13 punti in 24 minuti con 2/3 da 3) ma ha tirato molto poco (solo 7 volte dal campo) ed è uscito per 6 falli troppo presto. Tony Parker forse è la prima volta che fallisce una serata, 12 punti in 38 minuti, e soffre una pressione maggiore da parte di Westbrook. Questi Spurs non possono prescindere dal play francese e negli ultimi minuti gli manca proprio questo.

Ora si è tornati in parità, si torna nella casa degli Spurs e gli equilibri potrebbero cambiare. La finale anticipata dell’anno, come molti sostengono, sta regalando grandi emozioni, bene così.

2 risposte a Thunder vs Spurs: Durant decisivo nei momenti finali

  • nitrorob scrive:

    RAGAZZI CHE PARTITE le ultime 2!!! da ricordare negli annali!!!
    la prima hanno vinto di 20! e ieri di 3 ma hanno fatto capire agli Spurs che se cominciano a giocare di squadra gli OKC sono imbattibili!!!
    Westbroock ha messo da parte l’egoismo (ok 7 punti solo mi preoccupano, ma ha difeso da Dio! e ha servito i compagni come Ibaka e Perkins come un vero play) e se continua cosi da più aiuto che se segnasse 20 punti!
    Harden fa lo stesso! pochi tiri ma decisivi!! e anche lui aiuta a fare tutto!!
    Durant è sempre il solito! (un campione a tutti gli effetti)
    e poi tutto il resto della squadra è stata fantastica!! e quando giocano cosi non ci sono Spurs che tengano!!
    tornare in parità aiuta parecchio psicologicamente!! se nelle prime 2 gare avevo perso un pò la speranza per come giocavano i Thunder in queste ultime 2 sono ritornato fiducioso!!
    sopratutto dopo aver visto la tattica di coach Brooks!! che cosi facendo ha sconvolto tutti i giochi fatti da loro fin ora! (quando si è disperati ci si ingegna sempre!) e la nuova tattica ha pagato per ben 2 volte!!!
    mitico! sono contentissimo! non vedo l’ora di vedere game 5!!
    che partite!!!

  • Ieri KD ha dimosrato perchè qualcuno già adesso lo considera il miglior giocatore al mondo. Westbrook forse sta maturando, ieri nonostante le difficoltà in attacco ha mantenuto la calma ed è stato molto importante in fase difensiva aggredendo come una pantera. In ogni caso OKC è una squadra e non solo Big Three come molti erroneamente pensano il loro gioco esalta in entrambe le fasi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche