Get Adobe Flash player

Segnatevi questo nome e poi mi direte!

Perry Jones III, giocatore scelto come 28esima scelta del Draft Nba. Non vale assolutamente questa scelta, si parlava persino di inserirlo nelle prime 10, ma alla fine l’ha opzionato la franchigia numero 2 nella lega: Oklahoma City Thunder. Il ragazzo ha molto da migliorare soprattutto nei contatti, sotto le plance è ancora leggerino, e nella variabilità del suo gioco offensivo, ma atleticamente è esplosivo e può davvero dare una spinta nuova a questi Thunder.

Le scelte Nba nel Draft sono state sempre “particolari”, come detto da un nostro articolo precedentemente, perchè negli Stati Uniti si predilige l’altezza piuttosto che il talento. Non mi riferisco alle primissime scelte, anche se persino lì si sono fatti errori madornali, ma soprattutto dalla 10° alla 40° posizione. Naturalmente il ragazzo che fa grandissimi numeri nelle final four Ncaa non diviene più una scoperta, ma una gara a chi ci arriva per primo, in questi casi non parliamo di fiuto degli osservatori ma di grande fortuna, oppure capacità di arrivarci con degli scambi.

Ma negli altri casi la cecità degli addetti ai lavori mi spaventa, riuscire a vedere in un ragazzo delle potenzialità Nba non è semplice soprattutto considerando il fatto che oramai la scelta è globale, c’è la concorrenza anche del mercato europeo, cosa che prima non avveniva. Insomma le squadre Nba prima pescavano solamente dalla Ncaa, oggi non è più così e i ragazzi delle università americane escono prima (più giovani) proprio per essere scelti con un numero alto ed arrivare a grandi franchigie con grandi contratti.

Il prospetto che vi ho segnalato, secondo me, sarà un’ottimo acquisto per i Thunder, parliamo di un ragazzo di 210 cm molto atletico, ha delle mancanze che in Nba non verranno perdonate, ma ha dalla sua un’atletismo raro e questo viene molto considerato tra i Pro e se calcoliamo che la squadra che lo ha scelto è molto giovane e predilige il gioco in velocità, possiamo dire che la dirigenza di Oklahoma ha strabuzzato gli occhi quando al numero 28 nessuno aveva scelto ancora Perry Jones III.

Non parliamo di un centro, definizione oramai molto generica, ma din un’ala grand che può veramente fare danni, considerandolo fisicamente molto simile a Kevin Durant, longilineo, non muscoloso ma estremamente veloce e verticalista. Possiamo tranquillamente parlare di un rinforzo vero e proprio per i nuovi Thunder 2012/2013 (problema al ginocchio permettendo).

5 risposte a Segnatevi questo nome e poi mi direte!

  • nitrorob scrive:

    L’unica cosa che mi consola è che lo ha scelto Sam!! e abbiamo tutti visto i giocatori che ha scelto lui!
    Fisher per ultimo! (io persino non gli avrei dato una lira di fiducia) quindi ben venga!!!
    lui ci vede sicuramente più lungo di tutti noi!

  • Prince Mascio scrive:

    Durant Westbrook Harden Ibaka… Tutte scelte di Presti.. Ibaka addirittura alla 25….

  • walton 63 scrive:

    Le genialate bisogna vederle sul campo non nel draft ,ci sono state scelte alte che hanno deluso
    e anche giocatori che sembravano campionissimi che nei fatti si sono dimostrati deludenti.

  • gasp scrive:

    Ho letto,non mi ricordo piu dove,una frase bellissima su sam presti:avere un pick molto basso fine primo giro e comunque far sentire incompetenti gli altri 29 gm della lega

  • Prince Mascio scrive:

    Steal of the draft … Ennesima genialata di Presti!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche