Get Adobe Flash player

Qui casa SPURS

Non ci si può non alzare in piedi davanti ad una squadra che anche quest’anno ha dato tutto e che  se avesse portato a casa il quinto anello non avrebbe rubato nulla. Duncan, Parker, Ginobili e Popovich sono già nella storia del basket NBA e mondiale, e sono destinati a restarci anche se hanno perso questa partita.

Questa secondo molti era l’ultima possibilità per il gruppo storico della squadra texana di portare a casa un altro titolo, e certo non potranno dire di non aver fatto tutto quello che era in loro potere per fermare i Thunder. Popovich in gara 6 ha ristetto al minimo le rotazioni, senza mezze misure, si va con i più forti, perchè o si vince o si va a casa. Ginobili in quintetto e Stephen Jackson e Gary Neal unici usati con continuità dalla panchina, e per due quarti sembrava tutto perfetto. Il ritorno dei Thunder è stato però inesorabile, ed è forse giusto così, visto il percorso che Oklahoma ha fatto in questi playoffs, in cui ha eliminato le squadre che hanno vinto gli ultimi 10 titoli conquistati a Ovest, una sorta di ufficializzazione dell’ingresso nel club delle supersquadre anche per loro.

Di questa ultima notte resteranno tante cose nei cuori dei tifosi degli Spurs: gli arcobaleno di Parker, i movimenti tutta tecnica ed esperienza con cui Duncan ha mandato a spasso avversari più giovani ed atletici, i numeri di Ginobili e le triple di Jackson. Purtroppo è mancato qualcosa: il roster che sembrava completo e molto lungo durante la regular season esce un po’ ridimensionato dalla sfida con i Thunder, in particolare vicino a canestro Duncan era troppo solo, con Diaw assolutamente insufficiente contro la temibile frontline degli avversari e Thiago, Blair e Bonner di fatto ignorati da Popovich.

Non sarà semplice per San Antonio essere in primissima fila anche il prossimo anno: Duncan inizierà la sedicesima stagione nella NBA e non si può pretendere mantenga gli standard strepitosi avuti in questa postseason. Gli stessi Parker e Ginobili, benchè più giovani, sono usurati da mille battaglie, ed il resto della squadra appare un gradino inferiore. Popovich dovrà tirare fuori più di un coniglio dal cilindro, se vorrà essere di nuovo lì a giocarsi una partite come questa!

 

3 risposte a Qui casa SPURS

  • rory&linus scrive:

    anch’io sono dispiaciuto, pensavo di arrivare almeno a gara 7 , con 20 punti di vantaggio !! e quei due tiri da tre sul 99 -103 per loro ??? si poteva fare meglio ma forse i thunder si meritano la loro prima possibilita’ di vittoria sono una squadra giovane e potrebbero aprire un ciclo, giriamo pagina adesso non basta piu’ essere una squadra ai vertici abbiamo bisogno di un po’ di energia ( arrivano sempre cotti a fine partita ) e duncan e ginobli non sono eterni speriamo in qualche innesto giovane che tiri un po’ il carro a parker. meglio cosi’ che l’anno scorso ,eliminati al 1 turno !!! ci si sente !!!

  • TimoteoDuncan scrive:

    Amareggiato….sinceramente ero convinto che san antonio avrebbe vinto quest’anno.Ero convinto che in casa fosse imbattibile.Mai mi sarei immaginato di poter provare tristezza e rabbia per una partita(neanche quando tifavo e seguivo il calcio,sport più vicino all’italia).
    Forse perchè Duncan Ginobili Parker si stanno invecchiando e prima o poi smetteranno,lasciando una squadra con la quale sono cresciuto.Spero solo riescano a vincere un altro titolo

  • Nitrorob scrive:

    io invece credo che gli Spurs siano li anche il prossimo anno!! sono sulla cresta da 10 anni a questa parte!
    come vale per i Lakers Dallas ecc ecc!
    ancora hanno da dire la loro! e il 5° titolo se lo meritano tutto! sono stati fortissimi! e per un attimo hanno fatto tremare i Thunder!
    ma si possono consolare pensando di essere l’unica squadra che gli ha fatto fare 2 sconfitte di fila fin ora!
    Belli questi Spurs, sopratutto da vedere! Parker sembra tornato un ragazzino, e lo abbiamo visto sopratutto contro CP3 (delusione totale)
    Onore a loro a Pop e a tutto il team sono stati dei degni avversari! e loro erano la squadra che temevo di più in questi play off!
    ci si rivede il prossimo anno!:-)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche