Get Adobe Flash player

Miami in vantaggio, Oklahoma no

La prima gara a Miami va ai padroni dic asa che giocano meglio i momenti delicati. Miami Heat vs Oklahoma City Thunder 91-85. Una gara ben preparata dai due allenatori che puntano molto sull’aggressività difensiva e il punteggio in parte ne risente. Le due squadre alla fine si appoggiano sempre sui campioni che hanno, non cercando altre soluzioni nel proprio roster. Rimonta Heat nel quarto quarto che è seguita ad altre rimonte da parte dei Thunder, insomma una partita sempre sul filo che ha visto primeggiare i padroni di casa grazie anche a degli episodi che analizzeremo di seguito, ma prima iniziamo con le due franchigie ripassate ai raggi x:

Iniziamo con Shane Battier il quale è veramente “On Fire” come dicono gli americani. Fa “solo” 9 punti con il 100% dal campo e dalla lunetta. Tira oramai solo da 3 e Spoelstra lo considera centrale nell’impostazione di squadra di Miami. La palla questa notte è girata molto di più nell’attacco Heat e Battier da una pericolosità sul perimetro sorprendente. Voto 7

MaRio Chalmers non riesce e non credo riuscirà più a segnare questa serie, è il più sacrificato (difensivamente parlando)  e paga questa fatica con percentuali imbarazzanti dal campo (1/8 solo 2 punti). Ma a questi Heat il sacrificio di Rio sta regalando un vantaggio inaspettato. Spoelstra ha capito dove creare spazio in squadra per migliorare ancora di più il ruolo di Wade e di Lebron. Voto 5

Chris Bosh questa notte non ha convinto nemmeno i suoi estimatori. Diamogli merito del ritorno in campo e del peso che ha fatto sentire, ma non è riuscito ad incidere nel punteggio. Lascia il campo e il palcoscenico ai 2 fenomeni e a volte li guarda da spettatore, oramai si limita a lottare a rimbalzo, anche lui a servizio del traguardo finale. Voto 6+

Dwayne Wade 25 punti, 7 rimbalzi e 7 assist sono i dati della partita di Flash e sembrerebbe una partita fantastica ma, come spesso succede ultimamente, non incide in maniera decisiva. Percentuali che rimangono basse, sotto il 40% (8/22) e ci dobbiamo aggiungere 5 palle perse. Eppure la squadra segna e vince anche senza il “decisivo” Wade, sta facendo delle finali incredibilmente intense e intelligenti, la squadra non butta mai palla e anzi cerca sempre “altre” soluzioni e non solo e sempre Dwayne, come da 9 anni è stato. Forse proprio questo è il problema di testa che Flash sta mostrando, ma poi in definitiva se così fosse andrebbe bene lo stesso tanto si sta sul 2 a 1 e alla fine manca troppo poco tempo per affrontarle in profondità. Voto 6 1/2

Lebron James credo che abbia carpito un segreto ai campioni che lo hanno avvicinato e allenato (Olajuwon su tutti): per vincere mi debbo mettere in discussione e cambiare. The King lo sta facendo, mantenendo percentuali costanti per la quantità di tiri presi (11/23), i 14 rimbalzi testimoniano la capacità di aiutare la squadra camuffando le debolezze, non esagera nei tiri e gestisce i momenti delicati. Insomma sembra cresciuto e timbra ancora 29 punti. Voto 8

La panchina piano piano si sta allungando e sta cominciando ad incidere segnando 16 punti e 7 rimbalzi che per le medie di Miami è notevole. 38 minuti di utilizzo sono la risposta alla serie troppo lunga che si è sempre minacciata e questo fa ben sperare i tifosi degli Heat. Voto 6

Thabo Sefolosha gioca così, non farà mai 30 punti ma può decidere ogni partita. Difesa d’acciacio e intensità pazzesca. Leggere le sue statistiche non aiuta MAI a capire l’importanza di Thabo in queste finali per i Thunder. Voto 7

 Kendrick Perkins ha tirato fuori le unghie e i denti, si è fatto sentire con 10 punti e 12 rimbalzi e per la squadra ritrovarsi ora una presenza così sotto canestro può far ben sperare per strappare agli Heat almeno una partita a Miami. Molto bene. Voto 7

Serge Ibaka è il vero tassello mancante di Oklahoma, non incide e non da segni di cambiamento. Fisicamente sta bene, ma 5 rimbalzi e 5 punti proprio non sono sufficenti per aiutare questi Thunder. Dopo le prestazioni nelle finali di Conference, ci si aspettava qualcos’altro da “Air Congo” ma viene regolarmente battuto da Chris Bosh. Voto 4 1/2

Russell Westbrook in una serata non prolifica della squadra rispecchia i suoi, senza incidere pesantemente sulla partita, non esagera e questo è già un buon dato, tira realtivamente poco (8/18 dal campo) e ovviamente non segna molto (19 punti). Ma tutti i giudizi cambiano osservando la rimessa a pochi secondi dalla fine… imbarazzante! Voto 5

Kevin Durant ha giocato una partita molto alterna. In alcuni momenti risultava immarcabile, in altri sbagliava anche cose semplici ( ma perchè siamo perfezionisti). Ha sofferto un certo tipo di difesa, soprattutto fisicamente, ha reagito a lampi e non ha inciso per continuità. 25 punti e un’ottima percentuale dal campo non bastano per i Thunder a battere gli Heat, perchè questa è stata la partita decisa da alcuni episodi. Voto 7 1/2

La panchina dei Thunder è presente come sempre nei momenti caldi grazie ad Harden e Fischer che fanno delle giocate pazzesche ma non risultano, soprattutto il barba, decisivi. Le percentuali troppo basse dal campo di Harden (2/10)  preoccupano perchè da lui ci si aspetta sempre il 50%. Dalla panchina non può uscire il miglior sesto uomo con il 20% dal campo. Voto panchina 5 1/2

Il problema che sta nascendo negli Stati Uniti per queste finali è relativo agli arbitraggi che si stanno vedendo. Dopo gli scandali degli anni scorsi, rileggere certi fischi in una maniera distorta è cosa automatica, ma non dobbiamo farci prendere dal momento. Cerchiamo di non escludere nulla, ma ragioniamo con quello che abbiamo visto. 2 sono stati i fatti incriminati questa notte e, da ex arbitro, vi posso dire che sono stati 2 fischi estremamente forzati e non lucidi.

Il fallo difensivo di Durant su Lebron lanciato a canestro è stato interpretato come in movimento da parte di Kevin. Se ci fosse stato uno scivolamento di troppo potremmo commentare una caduta più scomposta da parte del numero 35. Lebron non è riuscito a controllare il corpo ed è crollato su Durant, bisogna dirlo ed essere oggettivi. Poi un piccolissimo spostamento laterale di KD c’è stato ma non credo sia stato influente tanto da far cambiare giudizio sull’accaduto. L’arbitro ha sbagliato ma era una situazione veramente al limite.

L’altro e più delicato fatto è stata la difesa molto aggressiva di Harden su un play fuoriruolo come Lebron (sempre lui). Qui l’errore è stato più evidente perchè l’aggressività di Harden ha proposto un primo scontro di spalle che poteva essere interpretato come un fallo, ma l’arbitro ha deciso di non chiamarlo. Successivamente ha fischiato il fallo sul barba dove forse non c’è stato nemmeno il contatto. Insomma ha cercato di rimediare al non fischio precedente. Orrenda interpretazione che ha tagliato le gambe ad Oklahoma. Speravo che si potesse parlare solo di basket giocato e non di questo, ma credo che sia un fatto troppo importante. ognuno di voi si farà un’idea, dal semplice errore alla volontà di aiutare Miami, da chi non vedrà nessun errore a chi invece crede che i Thunder nelle prossime partite potranno persino giovarsi per un arbitraggio più attento ai loro contatti.  Spero solamente di non vedere più queste cose.

23 risposte a Miami in vantaggio, Oklahoma no

  • Bond scrive:

    Guarda che anche in tutta America stanno facendo polemica a riguardo, gli errori ci son stati, speriamo che le prossime partite non ci siano.

  • Dexter scrive:

    Si ma sinceramente dovete smetterla di sparare addosso agli heat! Errori arbitrali? facciamo i seri…Solo noi italiani possiamo attaccarci a cose così…cmq sia se proprio la mettete così cambiate il titolo del sito: NBA Italia news (Anti Heat). Dai non se ne può..

  • Anonimo scrive:

    Ma che è la rubrica di kobe in italiano?

  • Nitrorob scrive:

    Ah poi ancora una volta………………… la tripla decisiva del pareggio assegnata a Westbrook!!
    quante altre triple decisive deve tentare prima che Brooks capisca che l’uomo salvezza è Durant??
    se ero il coach nei spogliatoi avrei dato un bel cazzotto dietro la nuca a Westbrook, altro che la gomitata di Metta World War!!!

  • Non l’ ho vista, rimedierò, ma ho come l’ impressione che ad OKC sia venuto il “braccetto molle” del tennista… stan sbagliando una marea di tiri liberi ed è molto strano per una squadra che era stata praticamente perfetta, sino ad ora, dalla lunetta.. Brooks deve recuperare il lato psicologico della squadra se vuole invertire l’ inerzia che sta iniziando a spostarsi verso Miami, d’ altronde sono più forti e solo loro possono perderlo giocando non all’ altezza delle loro potenzialità già espresse..

  • Corrado scrive:

    Ma questo sito è antiHeat o altro?no perchè non capisco tutta questa lamentela sull’arbitraggio e tutti a difendere i Thunder.
    La partita è stata sentita da entrambe le squadre che non hanno segnato molto ma hanno messo in campo una buona difesa (sia Miami che OKC). Di errori arbitrali non parlerei tanto anche perchè il fallo di Durant su James ci sta tutto(Durant ha accentuato la caduta e sembra essersi lasciato andare un attimo prima del contatto ed è stato colpito non sul petto ma quasi sulla spalla).

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Gli unici fischi scandalosi che ho visto sono stati quello delle finali scudetto in italia…SIENA sempre aiutata…che schifo….poi noi ci abbiamo messo del nostro ma gli arbitri si sono dimostrati NON ALL’ALTEZZA…

  • postbasso scrive:

    Scusate ma secondo me il fallo scandaloso in Gara 2 non era su Durant ma su Westbrook subito dopo! Quello era un flagrant! Roba da 2 liberi e palla in mano… boh…

  • Nitrorob scrive:

    Mascio me dai speranza!!:-) come detto non c’è una superiorità netta! ma OKC per un motivo o per un’altro non ne imbocca una ultimamente!!!
    perdere ieri è stato proprio da dilettanti!

  • Prince Mascio scrive:

    Purtoppo sono tornato ora dal weekend fuori e ho perso gara 2 e gara 3…. Ho letto solo i vostri commenti e visto gli highlights …Ovviamente le finals sono le finals e la palla scotta… Errori arbitrali CLAMOROSI a parte … Non mi aspettavo un Lebron cosi decisivo mentalmente e un Harden cosi mollo…. Cmq ragazzi parliamoci chiaro Oklahoma é piu squadra… fischia il fallo su KD in gara 2 e te la giochi all overtime… Evita di sbagliare 11 liberi stanotte e vinci facile a Miami… Sono episodi non ho visto la netta superiorità che ho visto negli Spurs nelle 2 gare in Texas…. Lebron a parte questi si so giocati il jolly in gara 2 e 3… Gara 4 si va sul 2-2… Vado controcorrente e dico ancora Thunder x il titolo…

  • Nitrorob scrive:

    io da tifoso Thunder analizzo la partita della “mia” squadra non di Miami!
    che cmq ha giocato una delle peggio partite dei Playoff dal punto di vista dei numeri! ma che cmq è bastata a vincere contro questi penosi Thunder!!
    le 2 squadre si equivalgono! e si è visto! ma non si possono fare certi errori proprio adesso! una gestione da bambini proprio!!
    Westbrook alla fine dei conti è “accettabile” ma guarda che razza di % ha tirato fuori alla fine!! forse aveva una mano rotta!!
    i Miami come detto sono stati bravi a contrastare il gioco dei thunder! qua niente da dire!
    e smettetela di dire che ogni volta si sminuisce Miami perchè non è vero! basta leggere! ma forse vi piace leggere solo quello che vi pare!! (non voglio fare polemica) abbiamo perso e ce la prendiamo su!
    se in gara 4 non tirano fuori il gioco che sanno fare o che hanno fatto contro gli spurs è finita per OKC!!

  • alberto scrive:

    ma… Westbrook (ultima rimessa a parte) è stato ancora accettabile
    KD invece è sparito nel 4/4. Non me lo sarei aspettato da lui…

  • Danilo Scaffaro scrive:

    Quoto quanto detto da Nitro, pessima partita dei Thunder e buona prestazione di Miami. Gli Heat stanno pensando più a distruggere il gioco degli altri che a migliorare loro. A me è piaciuto Lebron, non me l’aspettavo così cambiato e leader di questa squadra.
    Sull’arbitraggio io la penso come ho scritto, non per questo sono tifoso di una delle 2 squadre! (repetita….)

  • GA6 scrive:

    Ma tanto su questo sito è sempre così, sempre a sminuire Miami quando “MERITA” di vincere! Visto che parliamo di arbitri perchè non parliamo dei falli che i compagni di squadra si sono presi al posto di KD per non farlo uscire per somma di falli ?

  • Nitrorob scrive:

    Me ne sbatto degli arbitri! e penso allo schifo di partita che hanno fatto i Thunder (parlo da più che tifoso)
    stasera vado ad accendergli un cero magari migliorano!! fortuna che non ho buttato tempo a guardare la partita ieri sera e ho dormito!!!
    ma io dico puoi buttare nel cesso una partita quando sei sopra di 10 punti??? e in un minuto e 50 da essere sotto di 1 a prendere 6 punti solo per dei falli stupidi???
    Sono le finali NBA non la finale del playground dell’oratorio!!!
    bo sinceramente mi aspettavo una risposta di carattere dai ragazzini! proprio per dimostrare a tutti che erano maturi!! invece la fine di gara 3 dimostra quanto ancora devono imparare!!
    vada per l’arbitraggio e tutti i cavoli del mondo! ma non puoi arrivare alla fine sempre cosi! con Durant che non ha mai avuto problemi di falli in vita sua fino a questo momento!
    Harden che fa una prestazione su 3 ottima e le altre sembra uno qualunque!!
    ieri ha fatto più punti Perkins di lui!! bo! Westbrook come al solito scazza più tiri di uno che gioca con un occhio solo!! sinceramente non li riconosco più!! in gara 1 si erano distinti proprio per i grandi recuperi verso il finale! invece qua si sono spendi dopo il 3/4!!
    non è accettabile una cosa del genere! hanno perso una partita dove gli Heat hanno giocato moooolto al di sotto delle loro potenzialità! non oso immaginare che succedeva se gli Heat giocavano come sanno fare! li doppiavano nei punti!!
    è proprio vero che se i Thunder non fanno il loro gioco veloce vanno in crisi! gli Heat sono bravi a rallentarli! stanno facendo un’ottimo lavoro!
    ma dei Thunder cosi brutti da vedere non li avevo mai visti!! 🙁 speriamo che in gara 4 venga rivoluzionato qualcosa!!
    l’unico che mi è piaciuto ieri è il solito Sefolosha!! una roccia!
    persino KD mi ha deluso! lui che è il pilastro di questa squadra! non può mollare quando hanno più bisogno di lui no??
    speriamo che la prossima volta si prenda la squadra sulle spalle e conquisti la vittoria come ha fatto in gara 1!!
    mi dispiace ma questi Thunder non mi sono prorpio piaciuti! e pensare che arriviamo sempre li li punto a punto! poi siamo i meglio a buttare le partite!

    ps. quoto alberto! anche quelli so scandalosi!!

  • alberto scrive:

    la partita si è persa per i due falli su tiro da tre
    2 errori stupidi

  • Bond scrive:

    …io aggiungerei anche Wade che penetra, non viene toccato e gli danno tiri liberi….e anche 2-3 penetrazioni dei Thunder che subiscono fallo ma non vengono chiamate. pessimo arbitraggio (di nuovo)…questo sempre da uno che non è un’esperto…

  • Sghembo scrive:

    preoccupante questa vittoria Miami, se vincono con bosh che tira con il 25% dal campo e wade col 36% OKC deve proprio mettersi le mani nei capelli…

    Questione Durant/James fischio molto molto delicato ma solitamente in quei casi (vista anche la velocità dell’azione) si fischia fallo in attacco, solo al replay si è visto il passetto di KD; ennesimo errore della terna ma non credo fatto in malafede… forse è più una questione di sudditanza psicologica!

  • simo scrive:

    “Purtroppo” sono a poznan e non ho visto la partita, solo la sintesi, però ho visto il fallo di kd su lebron e devo dire che c’era o cmq poteva essere dato, kd non era per niente fermo per prendere lo sfondamento.

  • postbasso scrive:

    Per aver fatto un corso da arbitro mi sento di dire che quello di Durant non era affatto fallo perché lo scivolamento è concesso. Quindi imparate le regole prima di parlare

  • Valerio scrive:

    incredibile…quello di KD su lebron non era fallo???a me hanno insegnato che lo sfondamento lo devi prendere da fermo,e non scivolare all’ultimo secondo verso l’attaccante…e per quanto riguarda il fallo di harden,talmente non era fallo che KD e WS quasi uccidono Harden invece di prendersela con l’arbitro…un po’ di obiettività dai…finchè si parla del fallo netto in gara 2 di lebron su durant ok(fallo tt la vita),ma l’arbitraggio in gara 3 è stato impeccabile…poi capiamo sempre una cosa…noi ci facciamo un’idea del fallo o meno dopo aver visto 56 replay al super slomo…l’arbitro decide in 1 secondo osservando l’azione a velocità irreale…

  • Anonimo scrive:

    Bell’arbitro eri!
    Durant era in movimento,come si è visto al replay.
    Quella pressione sul portatore la fischiano sempre,anzi vedere Durant e Westbrook prendersela con Harden fa capire quanto il fallo c’era.
    Ah e per la cronaca non tifa Miami,mi girano solo i coglioni a sentir gente che cerca scuse quando vincono gli Heat.Hanno difeso da dio e meritato PUNTO.
    Non facciamo gli italiani con sta storia dell’arbitraggio per piacere.

  • wade se non mi perde palla a 1 minuto dalla fine non è contento…
    cmq grande partita !!!!
    LET’S GO HEAT !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche