Get Adobe Flash player

I Thunder non sono ancora spacciati

Nella notte di martedì, i Miami Heat hanno preso allungato sugli Oklahoma City Thunder portandosi sul 3-1: possiamo già dire che hanno assicurato il tanto agognato anello a LeBron James?

Mica tanto.

Anche se gli Heat sono saldamente in testa, ora più che mai, non possiamo ancora dare per spacciati i Thunder. E’ vero che nessun team dal 1985, anno di introduzione del formato 2-3-2 è mai riuscito a vincere la serie dopo essere stato sotto per 1-3, ma i Thunder non sono una squadra normale. Sembra la solita frase di cliche ma Miami non ha ancora battuto i Thunder che finora si sono dati la classica zappa sui piedi: i Thunder hanno tirato con il 18,8% dall’arco dei 3 punti e ancora una volta non sono riusciti a far valere il proprio peso sotto canestro contro una squadra che ha recuperato tanti  rimbalzi grazie ai giocatori che giocano dal perimetro.

Si è detto che la difesa difesa di Miami è stata asfissiante e che l’attacco dei Thunder ha mostrato solo tante ombre, ma se si guarda più attentamente a quanto successo ci si accorge che quelli sbagliati sono stati spesso tiri presi in completa solitudine da James Harden che hanno giocato col cerchio, mentre in difesa, molte delle palle che hanno permesso così spesso agli Heat di arrivare all’interno dell’area pittata sono palle su cui i Thunder potevano arrivare.

Le tre sconfitte dei Thunder non sono merito di Miami più di quanto non siano colpa di Oklahoma stessa: non esiste squadra NBA che li possa battere per 3 volte consecutive senza l’aiuto degli stessi Thunder.

E non è una scusa, ma la verità. I Thunder visti nelle ultime 3 gare sono stati ben lontani dai migliori Thunder eppure hanno avuto la possibilità di vincere ognuna delle tre gare.

Ecco perché non possiamo già dare per spacciata questa squadra: sono pur sempre la stessa squadra che ha battuto i San Antonio Spurs battendoli per ben 4 volte consecutive per arrivare in finale, e quindi sono in possesso dei mezzi per poter far girare anche le sorti di questa serie.

Allora LeBron non cominciare a fare le prove per mettere l’anello all’anulare, c’è ancora un sacco di basket ad attenderci!!

13 risposte a I Thunder non sono ancora spacciati

  • anonimo scrive:

    marchese ma chi ti cerca??? siamo in uno stato libero e questa è una critica diretta verso il clima di disprezzo nei confronti di lebron… O vuoi forse dire k è una mia invenzione???

  • Simo23 scrive:

    Premetto che sono un tifosissimo Bulls è ho già pianto le mie amarissime lacrime in gara 1 al primo turno di questi Playoffs per ragione ad ognuno ben nota.. sigh :((
    Comunque penso che la risposta non stia tanto nelle statistiche e nelle capacità dei grandi campioni che stanno giocando queste finals, ma nel fatto che Miami ha già giocato le Finals, è stata in vantaggio e poi ha perso, assaggiando l’amaro sapore della sconfitta. Ora ha una nuova occasione per rifarsi e lavare via l’onta di amaro che, ne sono sicuro, sentono tuttora big Three, gregari e tifosi.
    OKC è alle prime finals della loro storia, il gruppo è giovanissimo, pieno di talento ed il futuro sarà molto probabilmente loro, ma rimangono giovanissimi.
    Le Finals non sono partite da statistica, a deciderne gli esiti sono piccoli episodi, momenti in cui la pallacanestro dei numeri conta molto meno e i “coglioni” duri contano molto di più.
    LBJ ha imparato a sue spese, è maturato ed ora ha condotto dei Playoff da vero campione con gli attributi reali e non solo “tatuati”.
    Durant e i suoi compagni cresceranno e matureranno molto dopo queste Finals e la prossima stagione avranno una cresciuta consapevolezza dei loro mezzi, non solo atletici o tecnici e allora sarà un’altra storia.
    Del resto anche personaggi del calibro di MJ hanno dovuto perdere un po’ di volte prima di salire sul tetto del basket mondiale.

  • Il Marchese del Grillo scrive:

    Mi trovi perfettamente d’accordo Ezio.
    @Nitrorob: io non sono tifoso di nessuna delle 2 squadre e non credo che xei crampi fermeranno James ma, anche solo una vittoria sugli Heat l,anche se con “l’aiuto” dell’assenza di James potrebbe cambiare l’inerzia della serie e ridare a OKC le forze che sembrano svanite.

    @Gengi: senza se e senza ma non fai nessun articolo di opinione

  • Dipende tutto dalle condizioni fisiche, Miami sta relativamente meglio di OKC e si vede in modo netto ( almeno fin’ ora ), soprattutto il supporting cast di Miami sembra essere ancora fresco, mentre i big three stanno tenendo botta ma son stanchi anche loro, di là sono tutti esausti perkins ed ibaka su tutti,( ma anche sefolosha, harden) stan meglio collison e westbrook e durant sta tenendo botta ma corre meno anche lui. Ovvio che essendoci i migliori giocatori al mondo ci siano comunque delle giocate pazzesche, ma il gioco di squadra ne sta risentendo molto e quindi gli heat da questo ne sta traendo un vantaggio importante.

  • Dipende tutto dalle condizioni fisiche, Miami sta relativamente meglio di OKC e si vede in modo netto ( almeno fin’ ora ), soprattutto il supporting cast di Miami sembra essere ancora fresco, mentre i big three stanno tenendo botta ma son stanchi anche loro, di là sono tutti esausti perkins ed ibaka su tutti,( ma anche sefolosha, harden) stan meglio collison e westbrook e durant sta tenendo botta ma corre meno anche lui. Ovvio che essendoci i migliori giocatori al mondo ci siano comunque delle giocate pazzesche, ma il gioco di squadra ne sta risentendo molto e quindi gli heat da questo ne sta traendo un vantaggio importante.

  • Gengi scrive:

    Ok non ha funzionato anche per colpa dei thunder,ma hanno perso. È così che si perde in tutti gli sport,quanto divario pensi che ci sia fra le squadre in finale?si perde sia perchè l’avversario può essere superiore,ma anche perchè tu non riesci a fare le cose decentemente. Miami è regolarmente sopra 100 perché i thunder non riescono a difendere in modo efficacie e dunque perde…con i se e i ma non si va da nessuna parte

  • Nitrorob scrive:

    Mvp non credo che dei crampi limitino uno come Lebron!!
    e semai fosse vero non mi piacerebbe vincere cosi! perchè poi diranno tutti che i Thunder hanno vinto solo perchè non c’era Lebron (il che è vero SE succedesse) quindi preferisco finisca cosi che in altro modo!
    (a meno che non fanno una rimonta LEGGENDARIA!!:-) con Lebron in squadra cmq)

  • mvp scrive:

    certo che possono ancora farcela, LBJ è infortunato!

  • Il Marchese del Grillo scrive:

    Il ragionamento non è sbagliato, la fase difensiva di oklahoma non ha funzionato e nn solo per merito degli Heat, anzi, il fatto ke Miami sia regolarmente sopra i 100 conferma la teoria del redattore. Rimane che secondo me i thunder non riusciranno a ribaltare la serie.

    @anonimo: ti ricordo che chi ha scritto questo articolo è lo stesso che ha scritto in cui dice che è l’anno di lebron incensandone l’annata e l’accresciuta maturità e incisività…ah già, ma per i tifosi degli heat quelli nn sono complimenti, sono gufate!!! Non vi va mai bene niente, perché non vi proponete come redattori se voi siete più bravi e obiettivi? io leggo sempre articoli dei soli 3 redattori…

  • anonimo scrive:

    Si cmq ogni volta si riduce il discorso a lbj e al suo agognato anello!!! è stato un mostro, kd non si è dimostrato all’altezza, giovane immaturo o tutto quello che volete… Lebron ha giocato da campione e ha vinto da campione, Miami si è dimostrata una squadra più forte… il resto sono solo congetture che si sparano a salve… vi dà così fastidio ammettere che il titolo è andato ai migliori? la serie è chiusa… speriamo che finisca a Miami, se lo meritano i big three e tutti i tifosi

  • Gengi scrive:

    Ma che discorso è? “molte delle palle che hanno permesso così spesso agli Heat di arrivare all’interno dell’area pittata sono palle su cui i Thunder potevano arrivare.” però non l’hanno fatto!è come dire che molti dei rimbalzi lasciai a okc dai Lakers potevano essere presi da bynum e gasol oppure che se i Lakers non si fossero fatti rimontare in 3 partite consecutive non avrebbero perso la serie,però così è successo. Non è possibile magari che sia stata miami a impedire che recuperassero quei palloni o a recuperarli più in fretta?comunque ancora la serie non è chiusa

  • Lore2324 scrive:

    be’…tirando col 18 per cento da tre vai poco in la…da neutrale che per la prima volta dopo almeno dieci anni di finali non le guarda si spera cmq in una serie un pelo più lunga..

  • Nitrorob scrive:

    Anche se il titolo andrà a Miami spero almeno che vincano questa sera in casa Miami! per non dargli questa soddisfazione!:-)
    certo che anche loro dopo 3 gare se volevano capire capivano, contro gli Spurs ce ne hanno messe 2! non capisco cosa hanno ora! anche perchè perdono sempre alla fine per delle cavolate!
    quindi non credo che cambi molto ormai! loro erano noti per adattarsi al meglio! eppure so 3 gare che fanno gli stessi errori!! bo!!
    ci credo poco sinceramente! anche se credo alla vittoria di questa sera!:-)
    cmq attento che mo hai scatenato i tifosi di LBJ che non tarderanno a fare i soliti commenti sul fatto che non si capisce niente di basket e che LBJ è il migliore e il più figo del bigonzo!ahahahah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche