Get Adobe Flash player

E Brooks dove va?

Adesso è il momento dei Draft, le future stelle sono pronte a scegliere la propria franchigia. Ora tutto è possibile e molte squadre stanno offrendo anche 3 giocatori pur di accaparrarsi un possibile fenomeno, Kentucky, ovviamente, la fa da padrone con le sue stelle e ora partirà la lunga kermesse per i fee agent. Molto si sta muovendo e gli aggiornamenti li potrete rovare sul nostro sito con alcuni articoli che vi daranno il quadro della situazione,  visto che si sta modificando praticamente ogni ora.

Quello che in questo momento sta accadendo non alla luce dei riflettori, è il rinnovo di coach Brooks dei vice campioni Nba 2012, gli Oklahoma City Thunder. Dopo un’estenuante trattativa tra il coach e la franchigia, durata praticamente più di 3 settimane, con alcuni incntri avuti tra le due parti anche durante la finale contro Miami, la società si è sbilanciata andando incontro alle richieste dell’allenatore che pretendeva almeno 4 anni di contratto.

Questo gli è stato offerto, ma per la parte economica non si è trovato un’accordo, perchè il general manager ha allungato di un anno la proposta ma non ha solamente spalmato il totale dell’ingaggio. Brooks ha lasciato il tavolo della trattativa dopo un calcolo (con calcolatrice alla mano ci dicono!) economico molto detagliato, diviso anno per anno con possibili bonus e naturalmente a salire. La trattativa ora ha un termine, la scadenza di contratto dell’attuale coach che è domenica, successivamente l’allenatore starà sul mercato con Portland già pronta per portarselo nell’Oregon.

Brooks ha dimostrato di essere un ottimo allenatore ma ha perso molta credibilità, tra i forum americani, nella finale contro Miami dove gli vengono addossate delle colpe importanti. Se vogliamo essere sinceri, l’allenatore di Oklahoma ha dimostrato di poter gestire ottimamente la squadra con il talento più alto di tutta l’Nba. Una squadra così giovane che già arriva in finale, con l’esperienza dell’anno precedente dove il traguardo fu la finale di conference, con Kevin Durant, Russel Westbrook, il rinnovo di Harden, la difesa di Sefolosha, la difesa di Ibaka e l’esperienza di Fisher (sempre se rimane).

Brooks non vorrebbe andare vie e i Thunder non vorrebbero farlo andare via, ma non è detto che si chiuda perchè se è vero che sulla piazza forse nessun allenatore sembra avere le capacità di Brooks, Oklahoma potrebbe tentare coachZen Phil Jackson. Ipotesi poco probabile a dire il vero, ma molto affascinante visto che di un ritorno del coach pluri decorato se ne sta parlando da tempo. Inoltre se Brooks lasciasse i Thunder non troverebbe nessuna squadra attrezzata come Oklahoma per vincere. Insomma non conviene a nessuno, ma non è dtto che questo gioco al rialzo prima o poi non stanchi qualcuno.

5 risposte a E Brooks dove va?

  • Pingback: Continua il progetto Thunder, Brooks rinnova! | NBA Italia news – notizie, video, curiosità e approfondimenti sul mondo NBA

  • mvp scrive:

    brooks chiede parecchio, per me potrebbe accontentarsi di un po di meno

  • gasp scrive:

    E aggiungo di tanto e secondo me okc senza brooks ma con jackson non sarebbero arrivati in finale

  • gasp scrive:

    Io non sono un tifoso thunder ma penso che brooks e la dirigenza thunder dovrebbero trovare un accordo per due cose: brooks allena una grande squadra e sarebbe uno stupido lasciarla solo per avere piu soldi invece la dirigenza thunder ha tra le mani un ottimo allenatore qundi se non ci fosse il rinnovo ci perderebbero entrambi

  • Nitrorob scrive:

    Ma porca miseria perchè sempre i soldi devono far da padrone??? è proprio vero che i soldi mandano l’acqua in salita!!!
    Brooks è sicuramente un bravo allenatore, e contro gli Spurs l’ha dimostrato! ha le sue pecche come tutti! ma cavolo ha già ottenuto 4 anni!! 4 mica fave e mo non gli stà bene la cifra???
    allora che se ne andasse diavolo, voglio vedere dove trova un’altra squadra cosi pronta a vincere già dal prossimo anno! dove deve solo perfezionare qualcosa ma l’80% del lavoro è già praticamente fatto!
    ma sti coach ragionano con la voglia di vincere o con quella di gonfiarsi il portafoglio il più possibile??
    fossi io mi farei anche ridurre l’ingaggio pur di rimanere a OKC!!!
    cmq a meno che non lo cacciano io credo che Fish resti a OKC! non credo sia cosi stupido da andarsene ora! anche se ritorna Maynor lui è cmq importantissimo li dentro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche