Get Adobe Flash player

Tutti contro Lebron… ma Wade?

Tutti parlano di Lebron James: predestinato o perdente? predestined o looser? A me non interessa schierarmi da una parte o dall’altra, a me interessa il capitano degli Heat: Dwyane Wade.

Nato 30 anni fa nei sobborghi di Chicago (ma quanto ne vengono da lì?) è uscito dall’Università di Marquette dopo 3 anni di esperienza (anche da assistant coach) per approdare nella sua unica squadra Nba, i Miami Heat. Lui è stato 5 scelta assoluta, ma nessuno si scandalizzi visto che lo hanno preceduto Lebron James, Darko Milicic (solo perchè alto), Melo Anthony e Chris Bosh (anche lui solo perchè alto). Wade ha sudato, corso, lavorato e studiato per diventare quello che è, non è solo talento.

Ha vinto un solo anello di campione Nba, l’ha vinto da protagonista e ha avuto il riconoscimento di Mvp di quei playoffs. L’ha vinto con in squadra Shaquille O’neal, poi è stato operato e non ha mai più vinto un titolo. Non ha mai vinto il titolo di Mvp stagionale. Dopo aver ripercorso velocissimamente la storia di Wade, mi viene in mente una domana: fermo restando le capacità individuali del giocatore preso in esame, ma è veramente un campione?

Stando ai riconoscimenti vinti, davanti a lui ce ne sono tanti, forse troppi per considerarlo tra i primi 10-20 di sempre eppure è visto come il vero campione che guida i Miami Heat e come un giocatore più forte di Lebron. La differenza tra un campione e un giocatore, esempio di Wade alla mano, non sono i trofei vinti, sia personali che di squadra,  ma dobbiamo sforzarci di trovare qualcos’altro. E’ carisma, è capacità di gestire i momenti caldi, è continuità, è essere dominanti nella lega… e forse Wade non ha tutte queste capacità. Tutti si scagliano contro Lebron James considerandolo non all’altezza in certi momenti, vero, però quanto fa Wade per risolvere questo problema? Secondo me il suo modo di gestire la squadra non aiuta James e fa notare ancora di più questa sua deficenza.

Jordan, quando delegava un compagno per il tiro finale, non sbagliava mai nella scelta. Insomma quando decise che Paxson o Kerr potevano farlo vincere, gli consegnava la palla. Quando Bird decideva di vincere, sceglieva il compagno più idoneo per farlo e non sempre era lui. Magic aiutava la squadra a crescere per poter primeggiare, Duncan lo continua a fare, Billups ha sempre gestito la squadra per vincere e non per primeggiare come singolo… Wade no! Per me continua ad avere come primo obiettivo farsi riconoscere come l’uomo franchigia e vuole tenere dietro Lebron, sempre e comunque, non vuole creare un ambiente idoneo per vincere, vuole arrivare primo, anche a dispetto della squadra.

Lo vedo nervoso, troppo fisico negli scontri e lo ha enfatizzato questo comportamento da quando c’e’ Lebron, per far capire a tutti che è lui il più forte. Tra i due è proprio Wade a non voler aiutare il compagno perchè sa che, se James risolvesse questo suo problema, si parlerebbe degli Heat di Lebron e non di Wade. Se fossi un tifoso di Miami non sarei tanto contento del mio capitano. Ieri sera lay up sbagliato all’ultimo minuto e il tiro decisivo lo scarica per Chalmers… mah!!!

15 risposte a Tutti contro Lebron… ma Wade?

  • Valerio scrive:

    A miami manca sicuramente un centro…e su questo nn ci piove…ma la pallacanestro a mio modo di vedere si sta evolvendo e tale evoluzione rende il ruolo di centro sempre più marginale…insomma senza centro dominante 40 anni fa faticavi a vincere le partite…adesso si può anche vincere un anello a parer mio!!!anche gli spurs sono piccoli sotto canestro ma molti li danno come favoriti…

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Io con tutta onestà credo che non basti coprire un ruolo a questa squadra…hanno preso solo guardie!!!vicino a canestro contano come il due di picche a briscola se giochi con le carte napoletane e la briscola è denari…e non hanno nessuno che gestisca i ritmi ed i tempi togliendo la palla dalle mani dei due facendogli fare i finalizzatori e non i costruttori…

  • Danilo Scaffaro scrive:

    No, no fermi un attimo. Rigiro il concetto, Spoelstra non sarà un buon allenatore, ma questa squadra non ha bisogno di un play, ha bosogno di qualcuno sotto!!! Non dimenticate i Bulls che hanno vinto senza dei play superstar: Paxson, Kerr, BJ Armstrong… io credo invece che tutto sia gestito da Wade e Lebron che fanno il brutto e il cattivo tempo. Poi non dimentichiamo Pat Riley che è sempre presente! Troppe voci secondo me.

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Hai perfettamente colto nel segno…Spoelstra sicuramente non ha dimostrato di essere all’altezza per guidare una squadra al titolo…certo non so quanto il brutto gioco di miami che poi è il loro limite, sia colpa sua e quanto dei giocatori, probabilmente la verità sta nel mezzo…
    Ad ogni modo sicuramente un play vero che detti i ritmi i tempi e ogni tanto dica ai due..”oh bravi eh…ma fuori dalle palle che il gioco lo chiamo io…voi pensate a fare canestro…!” è l’anello mancante di congiunzione tra lbj wade e l’anello!!

  • Claudio Imperatore scrive:

    l’errore principale di James e Wade credo sia quello di prendere la palla all’inizio dell’azione: troppo spesso l’azione nasce e muore con uno dei due, gli altri non sono coinvolti per nulla, spesso non hanno nemmeno la possibilità di prendere un tiro restando in campo 12 minuti di fila.. quello che mi piacerebbe capire è se è una scelta di Spoelstra o se invece Spoelstra è stato scelto per far giocare così la squadra..

    non credo sia un caso comunque che l’anello Wade lo vinse con due signori playmaker vicino come Gary Payton e Jayson Williams

    e che le migliori stagioni a Cleveland James le abbia vissute con Mo Williams vicino

    da amante del basket mi piacerebbe vedere Jason Kidd con quei due: uno che ha la personalità per dire ‘no regà, la palla la porto avanti io, poi nun ve preoccupate che ve la do per un canestro facile facile’

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Si, sono legittime…ma vanno analizzati i quattro quarti…cioè è normale che se ne devi giocare tre quarti alla morte nel finale tu ne abbia più..e perchè devi giocarne tre alla morte?perchè manca un contributo dagli altri che non siano i big 3…e non in quanto a canestri ma nella gestione del gioco…ogni tanto doveebbero metterli in condizione solo di finalizzare senza renderlo troppo presenti nella costruzione delle azioni (alla kobe per intenderci)
    Poi wade non si discute, ma sentire che ha vinto da solo mi sembra irrispettoso verso giocatori che non erano proprio i primi presi per strada…

  • Franz scrive:

    Non é certo tra i 20 di sempre ma é certamente il secondo migliore nel suo ruolo negl’ultimi dieci anni e nelle finals del 2006 e non solo ha dato prova di essere uno che spacca le partite come in pochi sanno fare.Il fatto di vedersi arrivare James in squadra e gli infortuni li hanno lo hanno limitato.Il problema vero sono gli altri a Miami!Non bastano i big three se le alternative non arrivano quasi mai a 10 punti.Le critiche a James nei 4/4 sono comunque legittime

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Wade ha vinto un titolo da solo???
    Ehm…magari ricordo male io ma mi pare che tra i suoi compagni ci fossero:
    SHAQ,
    MOURNING
    PAYTON
    WILLIAMS
    POSEY
    WALKER
    HASLEM
    EDDIE JONES
    KAPONO
    E senza contare il piccolo dettaglio:
    Il signorino è andato in lunetta più di 80 volte nella serie, senza contare che l’ultimo possesso si esibì in un quinto tempo e gli fischiarono STRANAMENTE fallo a favore….
    Chiedete pure ad un tifoso di Dallas cosa ne pensa di quella serie…

  • Luca Malandrino scrive:

    La pressione è enorme, ma se la sono creata anche loro con quella presentazione circense ” Not 1,not 2,not 3 eccetera ” con cui Lebron prediceva le varie vittorie dei Miami nelle Finals. Heat, già fortunati ad avere la strada spianata per le finali(eccetto colpi di magia dei Celtics) causa infortuni di Rose e Howard, il quale avrebbe dato un bel fastidio ai lunghi dei Miami, hanno i favori del pronostico. Lebron è una macchina da guerra e di tiri importanti già ne ha messi (vedi Buzzer Beater contro Orlando o partite stravinte da solo contro i Detroit nel 2007) ma finchè non avrà vinto quell’anello non sarà mai riconosciuto come campione assoluto. Il problema è che nella Regular Season e anche nella post-season ha dimostrato un’onnipotenza tale sui 24 metri sotto tutti i punti di vista tecnici che è impensabile come possa crollare psicologicamente nelle Finals. Attenti a sottovalutare Wade, è più probabile che sia lui l’eventuale Mvp delle finals che non Lebron.

  • WALTER scrive:

    premesso che sono lekersiano dal 1983

  • WALTER scrive:

    thunder – lakers = 4-1
    spurs – clippers = 4-0
    miami – indiana = 4-2
    boston – phila = 4-2

  • WALTER scrive:

    ma se hanno fatto di tutto per giocare insieme, ho sempre apprezzato Wade mentre lebron si è definito il prescelto, ha dichiarato di cambiare maglia per rispetto a MJe che il n.23 andava ritirato, criticato dallo stesso MJ in quanto di campioni NBA che meriterebbero il ritiro della maglia ce se sarebbero e come, lebrodo sta antipatico a tutti compreso quelli di MIAMI un giorno riusciranno a fargli una squadra con 4 BIG in grado di portarlo al titolo ma ha perso l’occasione a CLEVELAND di diventare l’ombra di MJ. Wade ha vinto una finale da solo sotto di 2 partite e con 24 punti di svantaggio in gare 3 lebrodo è SEMPRE sparito dal campo nei momenti decisivi, anche nell’ultimo ALL STAR GAME. SPERO IN UNA FINALE LAKERS BOSTON MA E’ PURA UTOPIA.

  • Wade ha vinto un titolo da mvp delle finals, quindi lo lascerei in pace. I tiri allo scadere non entrano sempre. E Lebron? Ha mai segnato un buzzer beater decisivo come Kobe o KD? Elementare! Dovrá pur avere un punto debole sto cristiano!?

  • Sghembo scrive:

    Certo non deve essere facile essere il giocatore simbolo di una squadra e vedersi arrivare “The King” , “The chosen one” , mr. “We are all witness” con tutta la baracca mediatica che si porta appresso, secondo me è normale che un pò la senta sul gozzone anche se non ha mai dato segni di insofferenza… Poi loro hanno una pressione pazzesca, qualsiaisi risultato diverso dall’anello sarebbe un fallimento! E mi sa che falliranno anche quest’anno!

  • In effetti insieme son entrambi involuti, sarà perchè sono due bambinoni?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>