Get Adobe Flash player

Senza Noah e Rose i Bulls cadono ancora

Con un certo Derrick Rose fuori per tutti i playoff e con Joakim Noah che non recupera dall’infortunio alla caviglia rimediato in gara 3, Chicago ha dovuto affrontare gara 4 in piena emergenza, non riuscendo nell’impresa di vincere. Partiti all’inizio dei playoff come seria candidata al titolo, adesso tutto è più complicato per i Bulls che si trovano nella spiacevole condizione di non poter più sbagliare nulla.

Privo del suo uomo di punta e di uno dei principali interpreti del progetto Bulls, Thibodeau si affida, per forza di cose, alle sue seconde linee mandando in quintetto Watson, Hamilton, Deng, Boozer e Asik ottenendo da  Boozer (23 punti e 11 rimbalzi) e da Watson (17 punti, nonostante un 5/18 dal campo) la miglior prova di questi suoi playoff . Solo 7 invece i punti di Hamilton e 11 quelli di Deng. Dalla panchina invece arriva la doppia-doppia di Taj Gibson, con 14 punti e 12 rimbalzi.

Nonostante l’infortunio Noah ha assistito alla gara dalla panchina (con una protezione al piede infortunato) in versione capo cheerleader a incitare e spronare i suoi.

Arrivati ad un passo dal baratro sul -10, proprio grazie a Gibson e Boozer, i Bulls recuperano terreno nel secondo quarto riuscendo prima a mettere il naso avanti (42-41) e poi ad andare negli spogliatoi all’intervallo con soli due punti di distacco (42-44), dopo una tripla di Hawes che li ricaccia indietro. Il secondo tempo è tutto targato C.J. Watson che, a secco nella prima metà di gara, segna tutti i suoi 17 punti nella seconda. La gara diventa avvincente con Sixers e Bulls che combattono punto a punto nel terzo quarto terminato con le squadre sul 63-64 per Phila.

Nell’ultimo periodo di gioco, sono 2 triple consecutive Holiday a raffreddare le ambizioni di rimonta dei Tori: i Sixers volano a +7 a poco più di 3:30 dal termine (80-73). Ma Chicago non molla (non lo ha mai fatto in tutta la stagione, ndr) e si riporta a contatto con gli avversari, sul -2. I Sixers mostrano una grande forza mentale che sembrava persa nell’ultimo mese e mezzo di regular season quando un crollo verticale aveva portato Philadelphia dal lottare per il terzo posto di conference a lottare per accedere ai playoff, non mollano, non si fanno intimidire dal ritorno dei Bulls e riescono a tenere il vantaggio dalla lunetta. Finisce 89-82.

In casa Philadelphia c’è la seconda gara consecutiva dell’eccellente Hawes, che segna 22 punti con 9/11 dal campo. Holiday ne aggiunge 20, e anche se con percentuali molto più basse (7/23 alla fine e 1/13 nella prima metà di gara) è decisivo nel finale. Oltre a loro, fondamentale la partita di Andre Iguodala: 14 punti, 12 rimbalzi e canestri pesanti.

“Dobbiamo fare qualcosa, stiamo lottando ma non è abbastanza. Possiamo fare molto di più. Non sono preoccupato per la possibile eliminazione da miglior squadra della regular season. Mi preoccupo solo della prossima partita, ne abbiamo a disposizione abbastanza per ribaltare il risultato.” - Tom Thibodeau, head coach Chicago Bulls

“Giocheremo come se fosse gara 7, vogliamo chiudere la serie già a Chicago.” – Jrue Holiday

Gara 5 martedì notte a Chicago. I Bulls sperano di recuperare Noah mentre Philadeplhia, vincendo passerebbe il turno. E’ dal 2003 che i Sixers non accedono al secondo turno dei playoff.

12 risposte a Senza Noah e Rose i Bulls cadono ancora

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Se volete mi tengo libero per novembre!!ahahahaha

  • dban scrive:

    spero in una prova di orgoglio, anche se la vedo dura. spero che tom resti. x il roster invece ho parecchi dubbi. boozer nei momenti topici non vale una cippa ma è uno che durante l’anno segna parecchio, uno scambio va ragionato meglio di quanto si possa pensare. condivido su hamilton anche se mi dispiace. per il resto ma siamo sicuri che tenere gente come asik watson sia utile? comunque il mercato di chi passa per la cessione di boozer, ma chi se lo pia??? spero che dopo l’operazione deng torni ai suoi livelli. anche se mi viene il dubbio: ad inizio della prossima stagione chi gioca titolare????????????

  • Claudio Imperatore scrive:

    @ danilo: se facessero quello scambio non farei iscrivere i Bulls al campionato, darei loro direttamente l’anello!!

    @ paolo: la voce gira da un po’, ma ci penserei bene a dar via Woodson, quantomeno per il curioso record che ha da capo allenatore: ogni stagione ha ottenuto un record migliore della stagione precedente, ed in regular season quest’anno ha fatto .750..

  • Paolo scrive:

    coach zen è dato a ny per il prossimo anno

  • Danilo Scaffaro scrive:

    Vendere un sopravvalutatissimo Deng e un’inutile Boozer. Hamilton può reggere un altro anno secondo me. Sogno uno scambio Boozer-Deng per Granger-West… impossibile economicamente ma bellissimo

  • Claudio Imperatore scrive:

    Chicago dovrà profondamente rivedere il roster per la prossima stagione: Rose dovrebbe rientrare a fine 2012/inizio 2013, ovviamente non potrà essere subito devastante, ma di certo tornerà ad alti livelli.
    I problemi sono altri: senza di lui Luol Deng è letteralmente sparito, mentre Boozer ha mostrato qualcosa in più in gara 3 e 4 ma anagrafe e prestazioni complessive farebbero propendere per uno scambio ora che è ancora spendibile.
    In più c’è Hamilton che alla fine sta tenendo bene in questi playoffs, ma è stato preso per vincere oggi, non per costruire una dinastia. Era in compagno di squadra di Jordan a Washington un milione di anni fa, quanto ancora può giocare ad alto livello?
    In pratica 3/5 del quintetto base sono in discussione

  • che spettacolo sarebbe stato una chi completa contro questi Boston? ma purtoppo non ci sarà

  • purtroppo si, ringraziando Stern che per avere un numero spropositato di partite ha determinato uno spettacolo sicuramente inferiore ai playoff..

  • Chicago è una delle squadre che più ha pagato in termini di infortuni questa stagione dal ritmo forsennato

  • Non è proprio l’ anno giusto :(

  • Giovanni scrive:

    Vorrei tornare sulla questione Rose, ma un anno di riabilitazione o 9 mesi possano farlo ritornare a livelli a cui ci ha abituato ?
    naturalmente il progetto Chicago, almeno per ora, cade quindi se sono furbi ritornano sul mercato il prima possibile.
    io prenderei Ag di livello e la butto lì uno Smith di NY non mi dispiacerebbe ora come ora la squadra è troppo Rose dipendente !!
    sono un pò preoccupato per Thibodeau per me non è così sicuro che venga rinnovato a giugno !!
    e se tornasse coach zen cosa ne pensate ?!!

  • Antonio scrive:

    ringraziate gli infortuni dei bulls

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Sondaggio

Vota il miglior allenatore della stagione:

View Results

Loading ... Loading ...

SITI CONSIGLIATI