Get Adobe Flash player

Rondo-Garnett in due 42 punti, 23 rimbalzi e 18 assist

Secondo turno, Boston –  Philadelphia, la storia insegna che tra queste due franchigie c’è sempre grande intensità! Boston Celtics vs Philadelphia 76ers 92-91. Una partita molto fisica che si trasforma subito in una lotta punto a punto. Un mostruoso Rajon Rondo (13 punti 12 rimbalzi 17 assist) accompagna l’ennesima, in questi playoffs, prestazione di Kevin Garnett (29 punti e 11 rimbalzi). I 76ers fanno il massimo, ma non ci riescono proprio ad arginare l’abilità da parte di alcuni campioni, non scritta, di trasformarsi durante i playoffs. Fare la partita mostruosa capita al 15% dei giocatori, di questo 15% solo al 20% capita di farlo durante i playoffs e se poi dobbiamo spalmare questa statistica ad una serie completa di post-season, bè allora parliamo di pochissimi campioni. Ecco Boston ha potenzialmente 4 campioni che lo possono fare. Come arginarli da parte di Philadelphia?

I 76ers partono bene, velocità e contropiede contraddistinguono l’impatto al Boston Garden della squadra di Phila che però poi si spegne sotto i colpi di Boston. ma come detto precedentemente, i rossi non sono mai morti, è il carattere che li ha fatti arrivare fino a qui. Vogliono dimostrare a tutti che non sono solo gli infortuni di Chicago ad averli fatti approdare alle semifinali di Conference, ma anche le loro capacità tecniche e fisiche. Igoudala trascina i suoi con 19 punti, ma ai 76ers manca Holiday che non porta il suo solito contributo. Ora debbono sperare nella seconda partita perchè con questa sconfitta hanno fatto capire a Boston che possono fare il colpaccio.

I Celtics non stanno giocando bene e, come ci si aspettava, sono schiavi delle serate dei campioni che hanno. Forse sono partiti non molto concentrati e Phila è scappata avanti nel punteggio poi però hanno recuperato non certo con i tiri da tre (11%) ma con le penetrazioni e i tiri da due che hanno valso la vittoria. Praticamente infallibili dalla lunetta, Boston ha punito ogni fallo con dei punti sicuri (94 % ai tiri liberi, 1 solo errore). Questa è testa, concentrazione che ha voluto e preteso coach Doc Rivers.

In questa partita il coach biancoverde ha utilizzato meno la panchina e questo si è notato nel punteggio e nel fiato di chi è rimasto in campo. Non si è fidato di togliere Garnett, Rondo e Pierce tenendoli in campo anche quando poteva dargli respiro. Alla fine hanno vinto di 1 e negli ultimi momenti solo loro potevano stare in campo, ma negli altri quarti mi aspettavo una presenza maggiore di Pietrus, Dooling e Bass. Doc sa che non può basare tutto su Kg e Paul Pierce, ma sicuramente cambierà nella seconda partita.

 

5 risposte a Rondo-Garnett in due 42 punti, 23 rimbalzi e 18 assist

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche