Get Adobe Flash player

Rivoluzione Magic: Van Gundy licenziato, Smith se ne va

Tanto tuonò che alla fine piovve a Orlando dove, dopo tante voci, smentite senza troppa convizione, è stato infine sollevato dal proprio incarico di head coach Stan Van Gundy. A ben vedere si tratta di una non-notizia dato che il licenziamento del tecnico di Indio (California) era dato per certo dal momento stesso dell’annuncio della permanenza di Howard in Florida che ha chiesto la testa di Van Gundy come prima condizione per rimanere.

A fare compagnia tra i disoccupati però ci sarà anche l’ormai ex Presidente per le Operazioni Cestistiche (President of Basketball Operations) nonché General Manager dei Magic, Otis Smith che, di comune accordo con la franchigia, lascia Orlando.

Van Gundy è stato esonerato dopo essere stato 5 anni alla guida dei Magic (2007-2012) e aver raggiunto nella regular season un rispettabilissimo score di 259-135 (o.657), una percentuale di vittorie ben al di sopra del suo record personale di 371-208 (0.641).

Per Otis Smith si tratta di un addio dopo 9 anni di carriera nei Magic: era stato nominato GM il 3 maggio 2006 dopo essere stato vice GM nella stagione 2005-2006 e responsabile dello sviluppo dei giocatori nei 2 anni precedenti.

“Ringraziamo il Stan e Otis per il lavoro svolto dentro e fuori dagli Orlando Magic, tutta la famiglia DeVos apprezza quanto da loro fatto, ma in questi giorni così cupi per la franchigia, si avverte la necessità di una nuova guida e di nuove idee.” – Alex Martins, amministratore delegato degli Orlando Magic

Van Gundy, quindi, ancora una volta paga il cattivo rapporto con la star incontrastata della sua franchigia (oggi con Howard ai Magic, ieri con Shaq agli Heat) che ancora una volta preferisce la via più semplice cioè quella di accontentare la propria stella a costo di allontanare un buon allenatore (posizione che avevamo già criticato in altri articoli come QUESTO).

Per il futuro, parrebbe che i Magic abbiano già intascato i secchi no di Phil Jackson per nulla entusiasta del progetto prospettato e di Mike D’Antoni.

4 risposte a Rivoluzione Magic: Van Gundy licenziato, Smith se ne va

  • Il Marchese del Grillo scrive:

    Saremo in 2 Bostoniano!!

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Si,questo è probabile ed allora mi faró due grasse risate…

  • Il Marchese del Grillo scrive:

    Ma il bello è che, secondo me, Howard cambierà comunque squadra!!

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Era inevitabile…si stava solo attendendendo l’ufficialità della notizia…questo vuol dire, ancora una volta dare il potere alle capricciose e viziate superstar…ahimè…dispiace per un buon allenatore.
    Sia chiaro, il gioco espresso dai magic non mi piaceva, nè mi convinceva peró ad oggi non è poi tanto semplice trovare buoni allenatori…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche