Get Adobe Flash player

RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo di Gallinari, Bargnani e Belinelli

ore 9.00 Bargnani si sveglia e si gratta i maroni.

ore 9.05 Non trova i maroni

ore 9.35 Belinelli mangia una fiesta a colazione e lancia la carta nel cestino. Sdeng.

ore 10.00 Il maggiordomo di casa Gallinari lo sveglia al grido di “Viva la spicchia”: è Guido Bagatta

ore 11.00 La Gazzetta titola “Nonostante un fantastico Gallinari i Lakers vincono gara 7. Per Danilo serata leggermente opaca al tiro ma ha deliziato la platea con 2 fantastiche rimesse e un incredibile arresto e tiro dalla media distanza in ruota”

ore 11.15 Monty Williams telefona a Belinelli “Ciao Marco, allora l’anno prossimo resti con noi?” – “Certo coach” – “Sicuro che non ti interessi una esperienza all’estero? Ho saputo che su Marte cercano uno con le tue caratteristiche. Penso possa essere la tua occasione” – “Ma coach” tu tu tu tu tu tu

ore 11.35 Gallinari è al secondo mese dell’operazione “Vecchio e vissuto”. La barba ormai è lunghissima (anche se ha 7 peli), lo sguardo è da duro come quello di Bulleri e il tono della voce è come quello di Luis Armstrong. Per oggi previsto un taglio sulla guancia e 5 pacchetti di Marlboro rosse

ore 12.00 Allenamento per Bargnani. Due ore di tiro esclusivamente da tre. Nel campo dove si allena lui dentro l’area ci sono i piranha.

ore 12.27 Sms al cellulare di Danilo “Ti amo”. Mittente FLAVIO TRANKY

ore 13.00 Squilla ancora il telefono del Beli “Ciao Marco, maremma maiala, sono Simone il tuo ct, o che tu pensi di fare hanestro per le hualifacazioni agli Europei?” – “Ciao Simone, voglio essere franco (Lauro) con te: per me la nazionale è importante come Dostoevsky per Totti”

ore 13.35 Un tifoso di Denver ferma per la strada Danilo “Quando sei arrivato qui ho letto su tutti i siti italiani che Denver avrebbe fatto un affarone dando via Melo per prendere te. Sono onesto, in questo preciso istante darei un rene per leggere il tuo nome sui necrologi di domani”

ore 14.00 Il Mago, sulla strada di casa, assiste ad una scena tremenda: due uomini stanno scippando la borsa ad una povera vecchietta. Andrea è schifato dall’accaduto. La vecchietta comincia ad urlare “Aiutamiiiiiii ti pregooooooooo fai qualcosa” – “Signora quello che le stanno facendo è veramente orribile, ma difendere va contro i miei principi”

ore 14.45 Twit di Danilo “Dopo DA ZERO A OTTO sta per uscire il mio secondo libro: DA 20 A 30sottotitolo Le mie percentuali nei play off

ore 15.30 Beli è a casa della sua ragazza. Provano a fare l’amore come ogni giorno, ma il problema è sempre lo stesso: Marco non centra il buco.

ore 16.15 Su Sky va in onda uno speciale di Flavio Tranquillo su gara 7 tra Denver e Lakers. Tramite la sua lavagnetta elettronica riesce a dimostrare ai telespettatori che Gallinari ha giocato una partita magnifica nonostante la difesa di Metta e l’1/9 al tiro è un dato bugiardo. In realtà la lavagnetta dice che la vera percentuale al tiro del Gallo è di 1,13 su 8,77. E’ poi la lavagnetta che Sky usa per dimostrare che la Ellisse è una bella figa e che Pessina è scolpito come Dwight Howard

ore 17.00 Bargnani detto cuor di leone ha voglia di fare sesso. Chiama una escort “Ciao, sono Andrea detto il Mago perchè faccio sempre canestro, sei libera?” – “Ciao, io sono Jenna detta la Maga perchè faccio sparire i cazzi, si sono libera” – “Arrivo!!”

ore 17.01 Per niente ansioso di recarsi dalla escort si fa 14 km in 45 secondi. Cominciano le danze

ore 17.06 Finita la doppia con doccia+caffè+sigaretta annessa, il mago è pronto per andare via. La maga si rivolge al mago “Scusa, ma i soldi?” – “Ehm, guarda, ecco, io, ehm, si io” – “Se non hai i soldi ti faccio dal vivo la rappresentazione di cosa successe a casa Bobbit qualche anno fa” – “No no, i soldi ce li ho, solo che, ecco, non ho il coraggio di pagare le escort…” – “Ma sei scemo? E quindi cosa facciamo? Chiami la mamma così mi paga lei?” – “No, dovrebbe arrivare DeRozan da un momento all’altro, gli faccio un assist a partita per questo piacere”

ore 18.00 Gallinari vuole andare a fare aperitivo. Chiama il suo autista personale che al grido di “A tutto motore!” lo passa a prendere. L’autista è sempre Guido Bagatta che durante il tragitto ammazza il tempo riempiendo la testa di Danilo con i suoi assurdi aneddoti che non fanno ridere neanche uno spettatore di Colorado Cafè. Al decimo minuto di macchina e all’ottavo aneddoto di Bagatta, Danilo non ce la fa più “Ascolta, mi hai stracciato i maroni. Fai una cosa, torna a condurre Real Tv che ho già un video da mandarti” – “Ah si, quale?” – “Quello dell’omicidio di un autista”

ore 19.00 Il Beli vieni contattato da una nota ditta di New Orleans “Ciao Marco, sono l’amministratore delegato di una multinazionale di articoli da giardino. Avremmo bisogno di un tesimonial per la nuova linea di panchine e ho pensato a te” – “Ascolta ben una cosa, va mò a caghèr”

ore 20.00 Partita a ping pong tra Bargnani e DeRozan. Bargnani colpisce la pallina sempre al volo. Alla quarta volta che lo fa DeRozan si incazza “Eh basta! Non devi prenderla al volo, devi aspettare che la pallina faccia il rimbalzo!!”. Alla parola rimbalzo Bargnani si sente male e sviene. Partita finita per abbandono.

ore 20.35 Espn news: Belinelli vicino al taglio da parte degli Hornets. La franchigia di New Orleans ha deciso di investire su un tiratore più affidabile, Franco Califano.

ore 21.30 Danilo twitta con Elena Grimaldi “Elena oggi ho fatto merdenda con due pere e mi sei venuta in mente” – “Ciao Dany, oggi ho mangiato spaghetti e guardandone uno mi sei venuto in mente anche tu”

ore 22.15 I tre italiani si ritrovano a New York per cenare come vecchi amici. Abbigliamento Danilo: Camicia di jeans Armani, jeans bianco da napoletano sugli autoscontri Emporio Armani, mocassino a punta in pelle di Armani (quindi col lifting), I-Phone oro brandizzato Armani, slip bianco col buco dietro per colpa di Armani. Abbigliamento Belinelli: scarpa nike più ricercata di un membro di Al Qaeda, felpa nike, pantalone delle tuta jeansato della nike, sguardo da pesce lesso da post-incontro di Rocky, I-Phone collegato con una web cam sul Formosa (locale dove vanno i giocatori) a Bologna. Abbigliamento Bargnani: tuta dei Toronto Raptors, gli hanno detto che è l’uomo franchigia e deve girare sempre vestito così. La cena fila via liscia tra mille risate. Ma un solo argomento viene trattato più volte con attimi di tensione: il basket. No dai scherzo, la figa. Gallinari si bulla con gli altri due di essere quello che ne ha chiavate più di tutte “In Italia ho timbrato la Grimaldi, la Hunziker, la Satta e in generale tutte le veline dal 1998 ad oggi compreso il Gabibbo e il buon Fabio”. Belinelli dal canto suo vanta comunque un buon numero di conquiste “Da quando ho cominciato a chiavare, Bologna ha raddoppiato gli abitanti. Sapete, non ho un gran rapporto col preservativo” Bargnani, invece è un po’ più sfortunato.. “Si lo so ragazzi, quel figone che spaccio per la mia fidanzata la pago. Mi costa un terzo del mio ingaggio. Però dai, anche io ho fatto le mie conquiste. Una volta a Roma ho limonato 22 donne” Gallinari “In una sera??” – “Sì in una sera, le ho solo limonate perchè mi sono venuti i sensi di colpa” – Belinelli “Perchè ti sono venuti i sensidi colpa?” – “Perchè ero all’obitorio ed erano molto fredde con me”

ore 23.45 La cena volge al termine. Si è mangiato ma soprattutto si è bevuto. Gallinari si è fatto fuori da solo 4 bottiglie di vino rosso da 16 gradi e una bottiglia di Amaro Averna. Gallinari “Ragazzi a New York sono il re, ci penso io col titolare, ma state tranquilli non ci fa pagare”

ore 23.50 Gallinari si rivolge al titolare del ristorante “Siamo tuoi ospiti come sempre vero?” – “Ascolta Gallina, gratis sta minchia. Sono 18.500 dollari, solo di vino avete speso 500”- “E per mangiare 18.000????” – “No per mangiare 1.000, gli altri 17.000 sono i soldi che ho speso di abbonamento per venirti a vedere al Madison Square Garden. Ho pagato per vedere del basket, se volevo vedere dell’horror andavo al cinema”

ore 01.00 I ragazzi sono in albergo con la pancia piena, ubriachi e stanchi morti. Ad un certo punto però Bargnani si sente male. Ha delle fitte tremende allo stomaco ma non riesce ad andare di corpo. Idea di Belinelli, dvd con una partita della nazionale italiana. Bargnani riesce finalmente ad andare di corpo regolarmente

ore 01.30 Ognuno è nel suo letto. Belinelli col pigiamino della Fortitudo e le pantofole della Virtus, Bargnani con la tuta dei Toronto Raptors, Gallinari con la vestaglia di Armani.

ore 01.50 Danilo non riesce a prendere sonno. Forse la cena è stata un po’ pesante anche per lui. Ma essendo una star a lui sono riservati privilegi particolari: Bagatta gli rimbocca le coperte, Tranquillo gli fa i grattini dietro la schiena, Dan Peterson gli prepara una tazza di Lipton Ice Tea, un delegato della Gazzetta gli fa vento con la palma e Re Giorgio Armani in persona vestito da infermiera gli fa una puntura di ricostituente per fargli passare tutti i dolori “Patron ma dove me la vuole fare la puntura?” – “Nel culo, e dove altrimenti?”

Queste sono la nostre stelle… Da oggi comincio a studiare l’astronomia: c’è qualcosa che non mi convince…

RAFFAELE FERRARO
Segui Raffaele anche su Twitter @parallelecinico o Facebook La Giornata Tipo

2 risposte a RIDI CHE TI PASSA: La giornata tipo di Gallinari, Bargnani e Belinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche