Get Adobe Flash player

Ray Allen vicino ai Grizzlies

L’evento è di un mese fa, risalente alla chiusura del mercato NBA, ma la notizia è trapelata solo ora grazie alla solita talpa nella Lega. Secondo l’informatore Ray Allen quando mancava davvero pochissimo alla chiusura del mercato sarebbe stato vicino al trasferimento a Memphis in cambio di O.J. Mayo e una scelta. Danny Ainge avrebbe provato in extremis a trovare una soluzione per Allen riuscendo a trovare nei Grizzlies la giusta risposta. A poco meno di un’ora dalla chiusura del mercato, l’ingrato compito di annunciare ad Allen la trade sarebbe toccato al coach Doc Rivers che avrebbe dato ad Allen 20 minuti per decidere del proprio futuro. Minuti di febbrile lavoro con il suo procuratore alla ricerca di un’intesa (per il futuro) con i Grizzilies fino a quando lo stesso Doc Rivers non ha annunciato ad entrambi che non se ne sarebbe fatto nulla e che Ray sarebbe rimasto a Boston.

Errore di valutazione o disperato tentativo di salvare capra e cavoli da parte di Ainge? Difficile dirlo in mancanza di dirette dichirazioni dei singoli interpreti di questa storia ai limiti del paradossale ma Ainge si sta come un dilettante allo sbaraglio. Ira e rabbia sarebbero state le reazioni più comuni in una persona tratta come Allen (vedere Odom) ma Ray, di fatto rassegnato all’addio ai Celtics, non ha fatto una piega, è tornato a lavorare come e più di prima accettando il ruolo di sesto uomo alle spalle dell’emergente Bradley.

L’epopea dei Big Three di Boston continuerà ancora fino alla naturale scadenza del contratto di Allen poi ognuno per la sua strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche