Get Adobe Flash player

Odom lascia i Mavs

Il matrimonio tra Lamar Odom e Dallas Mavericks è già alla fine. Niente playoff. Niente difesa del titolo. Niente di tutto ciò. Solo il grande rimpianto di entrambe le parti per un amore mai veramente sbocciato.

Secondo quanto riportato da ESPN, l’ala ex Lakers nonché ex miglior sesto uomo della lega e la sua attuale squadra hanno trovato un accordo per il buy-out. L’accordo prevede che Odom, 13 anni tra i pro, quarta scelta assoluta dei Clippers al primo giro del Draft del 1999, 14.2 punti di media in carriera, ridotti a 6.6 in questa stagione, resti inattivo fino a fine stagione anziché essere libero da subito. Una scelta inusuale che lascia soddisfatte entrambe le parti, Odom che percepirà i restanti $2.4 milioni di dollari dell’ingaggio di questa stagione e i Mavs che avranno la possibilità di inserirlo in una trade appena riaprirà il mercato NBA.

Mentre Cuban si trincera dietro un “NO COMMENT” i diretti interessati hanno rilasciato dichiarazioni agrodolci:

“Spiace moltissimo per quanto fatto ma soprattutto per quanto non abbiamo fatto” – Lamar Odom

“E’ la miglior cosa per entrambe le parti” – Donnie Nelson, presidente dei Dallas Mavericks

Sarcastico Metta World Peace, ex compagno di squadra di Lamar ai tempi dei Lakers, che ha voluto dire la sua riguardo un possibile ritorno allo Staples Center :

“Tutto è possibile, potrebbe tornare come raccattapalle per poi giocare l’anno prossimo, sarebbe il primo raccattapalle a giocare nella NBA!” -Metta World Peace

Odom, nella preseason, aveva deciso di lasciare i Lakers rei, a suo parere, di averlo inserito nella trade che avrebbe potuto portare CP3 sulla sponda gialloviola di Los Angeles.

 

3 risposte a Odom lascia i Mavs

  • Dorothy scrive:

    より:I will immediately grab your rss as I can’t to find your e-mail sutboripsicn hyperlink or e-newsletter service. Do you have any? Kindly allow me realize so that I may subscribe. Thanks.

  • Bostoniano di nascita scrive:

    Questa è la bellezza della pallacanestro…un ottimo giocatore ( e odom è sicuramente un giocatore ottimo che puó essere decisivo per chiunque…) in un contesto che non gli è proprio, si ridimensiona…lui è forte vero ma evidentemente a dallas non si è mai “ambientato”…un peccato!

  • Il Marchese del Grillo scrive:

    È davvero un peccato per entrambi…Odom è sempre stato uno dei miei giocatori preferiti…non capisco come mai a dallas abbia avuto tante difficoltà…q

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche