Get Adobe Flash player

I Mavs ci credono ma vincono i Lakers all’OT

Gara dal sapore di playoff quella andata in scena allo Staples Center di Los Angeles: i Lakers (terzi in Conference) affrontano i Mavs (sesti) nella rivincita della finale playoff dello scorso anno (Dallas vinse 4-0). Le rispettive posizioni occupate dalle squadre, se mantenute, darebbero vita ad un primo turno playoff davvero interessante tra 2 squadre tra le più attese nei playoff. I Lakers arrivano alla gara con un filotto di 5 vittorie consecutive contro i Mavericks tenendo conto dei soli impegni in regular season e ancora senza Bryant.

Nel primo quarto, i Lakers giocano male ma nonostante un West da antologia (12 punti, 6/8 dal campo) e un Bynum lontana copia di quello visto nelle ultime uscite (2 punti, 1/8 dal campo) i Lakers rimangono in scia a -5 (27-22). Al rientro in campo la musica sembra non cambiare e dopo 2′ di gioco Dallas si ritrova già sul +10. I Lakers non ci stanno e tirando fuori l’orgoglio e un paio di azioni di World Peace e Gasol portano i Lakers sul -1 con 8’25” da giocare con un parziale di 9-0, parziale poi interrotto dal protagonista della serata (sponda Dallas) West. La gara vive attimi di equilibro con i Lakers che non riescono mai a mettere il naso avanti. Alla fine, Dallas riesce a piazzare un mini parziale tale da garantirsi, all’intervallo lungo, 6 punti di vantaggio. Al rientro in campo è l’equilibrio a far da padrone con nessuna delle due squadre che riesce a prendere il largo. Tra i Mavs scompare West ma ci pensano Nowitzki e Kidd a tenere a galla i texani. I Lakers tornano sotto grazie a Metta World Peace e Gasol (-1 a 6’45”) ma riescono ad andare in vantaggio solo quando mancano 5’08” sul cronometro (tripla di Ebanks dopo la quale World Peace e West si fanno chiamare un tecnico a testa per scorrettezze reciproche). A 20″ dalla fine è una tripla di Barnes a dare il +4 ai Lakers cui risponde Terry su assist di West per il -1 con cui si inizia il quarto quarto. Nell’ultima frazione i Mavs partono forte e tornano subito avanti sfruttando gli errori da sotto di Bynum e Gasol in evidente difficoltà. Con 10’20” da giocare Nowitzki  pesca la tripla del nuovo pari. Dallas torna avanti fino al +6. Poi i Lakers tornano sotto fino a quando Sessions indovina la tripla del +2 con 3’24” da giocare. Con 2′ da giocare Brown sposta Barnes su Nowitzki nel tentativo di fermarlo riuscendoci. A 1’09” Bynum ha tra le mani i liberi del +3 che però non sfrutta a pieno (1/2). A pareggiare ci pensa subito dopo Terry. Il punteggio non si schioda più e si va all’overtime. All’OT, quando mancano 2’53” Gasol pesca il secondo jolly consecutivo da 3 che permette ai Lakers di rispondere alle triple di Terry e Nowitzki e tornare sul +2, vantaggio vanificato da 2 liberi di West. Poi succede di tutto: a 1’04” dalla fine Bynum prima e World Peace poi regalano il +4 ai padroni di casa, con 40.8″ da giocare arrivano i 2 liberi di Wunder Dirk, poi errore di Bynum dopo una gestione sbagliata della palla con 15.8″ ancora da giocare, Terry si incarica del tiro quando mancano 5.9″ dalla fine ma sbaglia scercando un contatto su Barnes che non arriva, i Lakers chiudo poi la gara a+4 con i liberi di Gasol (derivati da un fallo di Marion speso con colpevole ritardo). 108-112 il risultato finale.

Per i Lakers doppia doppia per Bynum (23 punti ma 9/24 dal campo e 16 rimbalzi), Gasol (20 punti di cui 8 nel solo overtime e 10 rimbalzi) e Barnes (11 punti, 11 rimbalzi). Bene Session (22 punti e 5 assist). In chiaro scuro World Peace (18 punti ma 7-20 dal campo).

Per i Mavericks 24 punti e 14 rimbalzi di Nowitzki, 21 punti di Terry e 20 di West. Male Marion con soli 10 punti.

Per i Lakers è una vittoria maturata dopo una prestazione non brillante e contro un avversario che ha trovato delle buone percentuali al tiro e per questo, forse, ancor più importante ai fini della conquista del terzo posto in Conference.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche