Get Adobe Flash player

Un’estate calda in casa Heat

Anche se la prossima estate i Miami Heat non avranno molto spazio salariale (causa aumenti degli ingaggi dei Big Three), la franchigia della Florida sembra essere meta assai gradita per due dei più importanti prossimi free agent: Steve Nash e Jason Terry.

Per la prima volta da quando è ai Suns, nel corso di un noto programma radiofonico, Steve Nash ha detto a chiare lettere che, se la dirigenza non metterà in piedi un roster in grado di vincere, è pronto a lasciare i Phoenix Suns in estate ma soprattutto Nash non ha chiuso le porte ad un suo sbarco in Florida ai Miami Heat.

“Voglio vincere. Non tornerò ai Suns se non ci saranno miglioramenti nel roster, se la dirigenza non sarà ambiziosa e non punterà a rinforzare la squadra. Penso che siano pronti dato che in estate avranno molto spazio salariale. Credo che rimanere ai Suns sia una possibilità concreta ma io voglio vincere e sono pronto a considerare tutte le opzioni che mi si presenteranno. Sarà interessante vedere cosa succederà in estate. Sarò free agent a fine stagione. Non volevo partire prima della deadline. Lo dovevo ai miei compagni di squadra ed all’organizzazione Suns oltre che ai tifosi. Come detto potrei rimanere ma diventare free agent sarà interessante. Se gli Heat mi facessero uno proposta la ascolterei sicuramente. Stanno facendo un gran lavoro e mi piacciono come squadra. A molti stanno antipatici perché hanno messo tanti giocatori forti insieme. Ma sono un roster molto professionale, giocano di squadra, giocano duro ed il coaching staff sta facendo un lavoro eccezionale. Ho un grandissimo rispetto per loro e ascolterei sicuramente una loro proposta. A questo punto della carriera tante sono le opzioni da considerare. Sarà una calda estate, soprattutto per me” – Steve Nash

A poche ore di distanza e dopo una sconfitta proprio all’American AirLines Arena di Miami, gli fa eco Jason Terry. La guardia dei Mavs non ha ricevuto offerte  di prolungamento del contratto e ha detto chiaramente che in estate, se ce ne sarà l’occasione, sarà pronto a firmare per gli Heat.

“Miami è assolutamente una delle squadre che lotterà per il titolo. Pat Riley è una grandissima persona e ciò che ha fatto per la franchigia è tremendo. Loro hanno assolutamente bisogno di un tiratore esperto che stia dietro sia a LeBron James che Dwyane Wade e sanno che possono contare su di me. Sono stato in NBA per 13 anni viaggiando a 15 di media facili a sera. Sia in quintetto che uscendo dalla panchina. Quindi penso di poter essere un’aggiunta importante alla loro squadra. E non sarebbe neanche strano vestire la loro maglia dopo che lo scorso anno abbiamo lottato per il titolo. Io sulla mia canotta ho la scritta NBA. Non importa quale squadra sia” – Jason Terry

Fonte: Hoopsworld, Fox Sports Florida, Sportando

2 risposte a Un’estate calda in casa Heat

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche