Get Adobe Flash player

Ncaa: ci siamo quasi, Luoisville e Ohio State

Rieccoci proiettati nella March Madness Ncaa per il gran finale. La stagione Ncaa sta finendo e comincia ad oscurare il mondo Nba.

Louisville e Ohio State sono le prime due squadre qualificate per la Final Four Ncaa di New Orleans. I Cardinals di Rick Pitino hanno battuto Florida, che si è fiocinata da sola gettando al vento una gara già vinta. I Buckeyes hanno vinto con merito su Syracuse, trascinati dalla stella Sullinger e da una difesa che ha saputo resistere alla grande profondità degli Orange di coach Boeheim. Questa sera le altre due finali: North Carolina-Kansas e Kentucky-Baylor. Andiamo a vedere nel dettaglio dei quattro Regionals cosa è successo.

EAST REGIONAL
Cinque anni dopo l’ultima volta, era il 2007 e in campo c’erano Greg Oden e Mike Conley, coach Thad Matta riporta Ohio State alla Final Four. Al TD Garden di Boston i Buckeyes superano 77-70 Syracuse e staccano il biglietto per New Orleans. Il primo tempo è equilibrato e si chiude sul 29-29, nonostante Matta tenga in panchina per molto tempo Sullinger con 2 falli. Al suo posto spazio alla matricola Amir Williams che firma 3 punti, 4 rimbalzi e 2 stoppate. Nella ripresa torna Sullinger e nonostante la zona, il lungo, insieme alle bombe di Lenzelle Smith Jr. (18 punti con 3 su 6 dall’arco), banchetta a centro area con i soliti movimenti pazzeschi (irreale il mix mani da clavicembalista e piedi da ballerino su quel fisico da Big Mac) e porta Ohio State sul 46-36. ‘Cuse però non molla e grazie a Joseph, 10 punti, e soprattutto a Triche, 15, torna a meno 1, 52-51 a 8′ dalla fine. Qui però i Buckeyes non perdono la testa e trovano altri punti da Smith (suo il tear drop del 62-55), un gran canestro di DeShaun Thomas (14+9 rimbalzi) in uscita dal timeout e Sullinger non fallisce i liberi. Sul 75-67 è inutile la bomba di Jardine, 14+6 assist: la vittoria è di Ohio State mentre per Syracuse il viaggio al gran ballo è rimandato ancora.

WEST REGIONAL
 Allo US Airways Center di Phoenix è Louisville a vincere 72-68 contro Florida e a staccare il pass per la Final Four di New Orleans. Rick Pitino batte l’allievo Billy Donovan per la settima volta su sette, e andrà al settimo gran ballo della carriera. Gara dominata dai Gators, che tirano 8 su 11 da tre nel primo tempo (0 su 9 nel secondo) e a 8′ dalla fine conducono 65-54. Poi però la luce si spegne, i Cardinals tornano sotto con le giocate di Siva, 9 e 8 assist, l’impatto dalla panchina di Russ Smith, 19 punti, e le giocate del pivot Dieng, 8 punti, 6 rimbalzi ed una stoppata, decisiva nel finale su Beal in penetrazione. Ma l’Mvp è Behanan, il freshman da Cincinnati, che chiude con 17+8+2 stoppate, compresi i canestri della staffa, quello del sorpasso sul 69-68 in particolare. Florida, dopo il passi di Beal che ridà palla a Louisville che fa +3 con i liberi di Smith, ha le chance per pareggiare ma le triple dello stesso Beal e di Boynton si spengono sul ferro. Ai Gators non basta tutto il quintetto in doppia cifra, con Beal e Murphy a quota 14. Sette anni dopo l’ultima volta, coach Pitino torna al gran ballo: la sua Louisville affronterà la vincente tra Baylor e Kentucky

Una risposta a Ncaa: ci siamo quasi, Luoisville e Ohio State

  • mvp scrive:

    chissa, se gli orange avessero avuto Melo disponibile, non so quanto avrebbero vinto i Buckeyes

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche