Get Adobe Flash player

I Thunder si abbattono sui Lakers

Stanotte è andata in scena, la sfida tra leader di Division allo Staples Center: i Lakers capolisti della Pacific ospitano gli Oklahoma City Thunder capolisti della Northwest e della Western Division. Oklahoma vive un momento magico, e viene da 4 vittorie consecutive mentre i Lakers vogliono confermare i miglioramenti delle ultime gare, soprattutto sotto il profilo dell’agonismo e della forza mentale.

La gara parte all’insegna dei padroni di casa che riescono a chiudere il primo quarto sul +12 (30-18) grazie soprattutto alla falsa partenza della premiata ditta Westbrook-Durant che partono con degli inconsueti (per loro) 2/6 e 1/9 al tiro. Nella seconda frazione di gioco, ritrovate le sue “bocche da fuoco”, Oklahoma accorcia sensibilmente il distacco piazzano un parziale di 26-19 rientrando negli spogliatoi sul -5 (49-44). Al rientro in campo è ancora Oklahoma la padrona del campo con i Lakers che subisco un pesante 10-0 di parziale arrivando al massimo vantaggio sull’ 88-70 quando sono piovuti, per l’ennesima volta in questa stagione, bordate di buuu dagli spalti contro i padroni di casa. Bryant tira molto e con pessimi risultati (7-25) contrastato egregiamente da Sefolosha prima e Westbrook poi. Lo stesso play nella terza frazione realizzando ben 17 dei suoi 36 punti contribuisce a scavare quel solco che i Lakers non riusciranno più a colmare. Il quarto quarto è all’insegna di un ritrovato equilibrio con i Thunder che si limitano a controllare la partita. Risultato finale  Oklahoma City batte Lakers 102-93.

A spostare l’ago della bilancia dalla parte di Oklahoma è stata l’efficacia sui secondi tiri in cui i Thunder hanno surclassato i Lakers 25-8 oltre che la precisione dal campo (46% Thunder, 41% Lakers).

Per gli ospiti, MVP della serata ovviamente è Russell Westbrook con i suoi 36 punti (13/27 dal campo), 1 rimbalzo e 6 assist. Bene anche Durant in doppia doppia (21 punti, 11 rimbalzi) in doppia cifra anche Perkins (12).

Per i padroni di casa, il migliore è senz’altro Bynum con i suoi 25 punti (10/15 dal campo) e 13 rimbalzi. Bryant ne fa 23  (7/25) e 9 rimbalzi. Per il resto c’è solo Gasol che arriva in doppia cifra (13 punti ma 4/11 dal campo). Evidentemente troppo poco per battere questi Thunder.

“Complimenti a loro e soprattutto a Westbrook che ha impartito un ritmo vertiginoso al loro gioco nella seconda parte di gara. Stravedo per questo ragazzo. Davvero complimenti.” – Kobe Bryant

Per i Lakers è il secondo KO consecutivo in casa in casa e il secondo KO stagionale (in altrettante gare) con i Thunder. I Thunder portano il loro record sul 39-12, i Lakers vanno 31-20 vedendosi accorciare il loro vantaggio sui Clippers a una sola gara e mezza.

Una curiosità: i Thunder, pur vincendo, interrompono una striscia di 4 gare consecutive in cui hanno tirato con percentuali superiori al 50%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche