Get Adobe Flash player

D’Antoni in bilico ma ora Nash può partire…

Mike D’Antoni e i suoi Knicks non stanno attraversando un buon momento, la squadra (record 9-15) naviga in terza posizione nell’Atlantic Division e in decima nella Eastern Conference a 10 gare di distacco dalla capolista Chicago dopo essere stata da molti indicata come una delle maggiori pretendenti alla conquista dell’anello.

Per caoch D’Antoni poi il momento è particolarmente delicato dato che la scadenza del suo contratto coincide con la fine della stagione e le attuali prestazioni della squadra sicuramente non alimentano le chance di un prolungamento:

“Non sono preoccupato. Se faccio bene il mio lavoro, le cose andranno bene. Se invece non vinceremo, potrebbe succedere di dover andare via. Non sono preoccupato assolutamente. La cosa buona di avere 60 anni è che non c’è bisogno di essere preoccupati.” – Mike D’Antoni, head coach New York Knicks

Al momento fonti vicine ai Knicks danno ancora per solido il posto di D’Antoni ma le cose potrebbero cambiare rapidamente se la squadra inanellasse un’altra serie negativa.

A dar man forte a D’Antoni potrebbe, però, presto arrivare Steve Nash: secondo alcune fonti vicine alla squadra, la franchigia dell’Arizona sarebbe disposti ad accettare una richiesta di trade da parte del play canadese.

Al momento Nash non ha ancora formalizzato alcuna richiesta ma potrebbe essere convinto dal suo ex allenatore a raggiungere lui e Stoudemire nella Grande Mela per portare quelle geometrie che sembrano mancare ai Knicks di questa stagione.

Fonti: CBSSports, Yahoo Sports, NBA.com

Una risposta a D’Antoni in bilico ma ora Nash può partire…

  • Mi piacerebbe proprio vedere steve a NY, dove potrebbe ricreare con Stat la coppia play-lungo che ha meglio interpretato il pick and roll negli ultimi anni. Tuttavia con l’esplosione inattesa dello sconosciuto Lin e le recenti dichiarazioni di nash riguardanti la fedeltà alla maglia dei suns alla fine credo che non si farà niente… ma sperare non costa nulla! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche