Get Adobe Flash player

Ora cosa farà David Kahn?

Scade a mezzanotte il termine per trovare l’accordo per l’estensione del contratto di Love

Kevin Love e Minnesota Timberwolves non hanno ancora trovato un accordo sul rinnovo del contratto. Nulla di preoccupante a parte che l’accordo va trovato entro la mezzanotte di oggi e chiaramente le trattative vanno avanti in maniera febbrile.

Secondo alcune fonti, il giocatore avrebbe sul tavolo un’offerta da $62 milioni di dollari in 4 anni proposta da Kahn ma che non ha ancora ricevuto una risposta. Vista l’imminenza della deadline, Love ha davanti a sé due possibili scenari: accettare la proposta e legarsi per altri 4 anni ai Wolves oppure diventare un restricted free-agent, opzione cui Kahn sicuramente non rinuncerebbe (“a furor di popolo”, ndr) per poter pareggiare ogni eventuale offerta più alta che Love dovesse ricevere.

Tra i motivi del mancato rinnovo, c’è la precisa scelta di Kahn e dei Wolves di non offrire a Love lo stesso tipo di estensione firmata da Westbrook con i Thunder ($80 milioni in 5 anni), poiché vorrebbero mantenere dello spazio nel salary cap per poter continuare a rafforzare la squadra.

Poiché il nuovo contratto collettivo prevede che una franchigia possa “designare” un solo giocatore con contratto rookie per il rinnovo quinquennale, i Wolves, siglandolo con Love, non potrebbero offrire lo stesso tipo di contratto agli altri giocatori del roster con contratto da rookie (Beasley e Rubio su tutti).

La situazione che si è venuta creando è piuttosto sgradevole con il GM di Minnesota, David Kahn stretto tra incudine e martello: in base alla sua scelta, di fatto, sceglierà se fare di Love l’uomo franchigia (eventualmente scontentando gli altri giocatori che mirano a tale ruolo, ndr) oppure rischiare di far passare al giocatore il messaggio che nei piani del GM è un altro il giocatore proveniente da un contratto rookie su cui la franchigia punta forte.

Da parte sua, il giocatore sta giocando al meglio le sue carte: non ha mai rilasciato dichiarazioni d’amore eterno per i Wolves né, viceversa, manifestato apertamente la volontà di voler cambiare aria.

In questa stagione Love sta confermando quanto di buono mostrato lo scorso anno viaggiando a 24,9 punti e 13,9 rimbalzi di media a gara dopo essere stato, la scorsa stagione, il primo giocatore dopo Moses Malone nel 1982-83 a segnare una media da 20 punti e 15 rimbalzi.

Saprà Kahn sciogliere questa intricata matassa?

Fonti: Yahoo Sports, ESPN

AGGIORNAMENTO (grazie alla collaborazione di Daniele Marchionna): Kevin Love ha appena rinnovato con i Minnesota Timberwolves per i prossimi 4 anni!

3 risposte a Ora cosa farà David Kahn?

  • Prince Mascio scrive:

    Ci mancava solo che si facesse sfuggire uno come Love ( che non capisco come si possa criticare uno del genere) …Finalmente i Wolves stanno rivedendo la luce sta stagione… E si ritrovano con 3 giovanotti di buone aspettative come Love Rubio e Beasley e gente d’esperienza come Randolph e Barea…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche