Get Adobe Flash player

NCAA: Syracure prima, Xavier fuori ranking, Harvard alla 24

Come di spesso accade, il ranking post-natalizio non cambia le posizioni di vertice del campionato NCAA: ad occupare la prima posizione degli USA c’è ancora Syracuse (ancora imbattuta), che la scorsa settimana ha ottenuto due vittorie su Bucknell e Tulane con il medesimo punteggio di 80-61. La fase in cui sta per entrare la NCAA prevede ora che inizino i confronti all’interno delle varie Conference e, all’interno della Big East, gli Orange se la vedranno con Seton Hall (sinora autori di un temibile record di 11-1) e poi con DePaul (9-3).

Per quanto concerne la settimana appena trascorsa la vera notizia è un’altra ovvero il crollo verticale dei Musketeers di Xavier: da n° 14 a fuori dal ranking. Clamoroso e traumatico il modo in cui i Musketeers hanno imparato la più importante regola del basket: “mai sottovalutare l’avversario, per vincere una partita bisogna prima giocarla “: una clamorosa serie di tre sconfitte consecutive, contro Oral Roberts, Long Beach State e Hawaii (effettivamente non proprio tre colossi del college basketball) ha affossato ogni velleità di classifica. A questo punto la strada di Xavier per rientrare nella Top-25 si da davvero in salita.

Al crollo di Xavier, seppur in forma ridotta, fa da contraltare l’ingresso di Harvard nella Top-25: un’università famosissima che non fa del programma cestistico un punto cardine del suo programma formativo.

Per quanto concerne l’immediato futuro, negli scontri della settimana saranno impegnate le squadre che inseguono Syracuse: la n° 2 Ohio State se la vedrà con la rinata Indiana (n° 13 ed ancora imbattuta), mentre la partita più attesa sarà quella che vedrà di fronte Kentucky Louisville, rispettivamente n° 3 e 4, in palio c’è il mantenimento di una posizione da prima della classe. Ad approfittarne, potrebbe essere North Carolina che ha un’ottima occasione per tornare in alto nel ranking dato che la aspettano gare con le sconosciute Elon e Monmouth e che non dovrebbero riservare alcuna difficoltà…ma mai sottovalutare l’avversario chiedere a Xavier.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trovaci su facebook!

Seguici su Twitter!

Rubriche