Get Adobe Flash player
NBA: Playoffs-Los Angeles Clippers at Portland Trail Blazers

Clippers eliminati dai Blazers, ora semifinale con Golden State. Indiana e Miami pareggiano le serie

Finisce qui la sfortunata stagione dei Los Angeles Clippers, che perdono Gara 6 106 a 103 e vengono eliminati dai playoff dai Portland Trail Blazers. […]

NBA: Atlanta Hawks at Los Angeles Lakers

Gli Hawks eliminano i Celtics, sarà semifinale con i Cavs

Sono servite 6 partite agli Atlanta Hawks, ma alla fine hanno chiuso la serie sul 4 a 2 vincendo 104 a 92, eliminando i Boston […]

Klay Thompson

Warriors al secondo turno, Clippers e Heat a un passo dall’eliminazione

Troppo slegati e discontinui questi Rockets per approfittare dell’assenza di Stephen Curry e così i Golden State Warriors, vincendo Gara 5 114 a 81, chiudono […]

demar-derozan-kyle-lowry-nba-playoffs-brooklyn-nets-toronto-raptors-850x560

34 di DeRozan e Raptors 3-2 sui Pacers, 3-2 anche per gli Hawks che schiantano i Celtics

Un duello fantastico quello tra i giocatori chiave di Indiana Pacers e Toronto Raptors. Ai 39 punti di uno scatenato Paul George, risponde DeMar DeRozan, […]

Clippers eliminati dai Blazers, ora semifinale con Golden State. Indiana e Miami pareggiano le serie

NBA: Playoffs-Los Angeles Clippers at Portland Trail BlazersFinisce qui la sfortunata stagione dei Los Angeles Clippers, che perdono Gara 6 106 a 103 e vengono eliminati dai playoff dai Portland Trail Blazers. Troppo importanti le assenze di Chris Paul e Blake Griffin per pensare di andare avanti e affrontare i campioni in carica in semifinale di Conference, cosa che quindi attende i sorprendenti Blazers.

Partita condotta da Damian Lillard e compagni fino all’ultimo quarto, in cui i Clippers riescono a riacciuffare il pareggio a un minuto dalla fine. Due tiri liberi di Mason Plumlee, che subisce un fallo a rimbalzo d’attacco e un altro libero, sempre di Plumlee nell’azione successiva, creano il divario di 3, che la bomba della sirena di J.J. Redick non riesce a colmare.

Continua a leggere

Panchine NBA: i Lakers valutano l’alternativa Walton, per i Knicks è caldo il nome di David Blatt

luke-waltonNon sono passate che poche ore dall’investitura ufficiosa del nostro Ettore Messina come candidato alla panchina dei Lakers che, in casa LA, è già iniziato un valzer di nomi scontato. E visto il momento, finita la commozione per l’addio di Kobe si dovrà ricostruire tutta la franchigia, non poteva essere altrimenti.

Tante sono le aspettative almeno quanto i nomi, anche se negli ultimi giorni il più chiacchierato resta quello di Luke Walton. Stando a sentire una serie di indiscrezioni, confermate direttamente anche da Steve Kerr, l’assistant coach degli Warriors avrebbe ricevuto il permesso di prendere contatti coi Lakers una volta passato il turno contro i Rockets.

Continua a leggere

KobeMania: all’asta l’asciugamano della sua ultima partita

kobe bryant last gameAvviso per tutti i collezionisti: un’altra reliquia della storia dell’NBA sta per essere messa in vendita. La nota casa d’aste Heritage Auctions ha deciso infatti di mettere all’asta l’asciugamano indossato durante il discorso d’addio da Kobe Bryant durante la sua ultima partita. Base di partenza 5.000 dollari comprensivi di due biglietti in posizione privilegiata per assistere alla cerimonia di commiato organizzata dai Lakers.

Un pezzo di storia che andrà sicuramente a ruba. Del resto non bisogna andare troppo lontano per ricordare che il marchio di Black Mamba è uno di quelli più forti in tutta la storia dell’NBA, basti ricordare che solo durante la sua ultima partita allo Stapless Center il suo merchandising generico è stato venduto per la cifra complessiva di 1,2 milioni di dollari.

Continua a leggere

Gli Hawks eliminano i Celtics, sarà semifinale con i Cavs

NBA: Atlanta Hawks at Los Angeles LakersSono servite 6 partite agli Atlanta Hawks, ma alla fine hanno chiuso la serie sul 4 a 2 vincendo 104 a 92, eliminando i Boston Celtics e guadagnando la semifinale di Conference dove affronteranno i Cleveland Cavaliers di LeBron James. Una ghiotta occasione per loro di vendicare la sconfitta dello scorso anno, arrivata in finale di Conference.

Partita in equilibrio, ma controllata fin dal primo possesso da Atlanta. Nel terzo quarto però i ragazzi di coach Mike Budenholzer accelerano, creando il vuoto e terminando il periodo con più del 70% dal campo e ben 39 punti segnati. Praticamente impossibile per i Celtics ricucire il divario.

Continua a leggere

WunderDirk tira le somme della stagione e pensa al futuro: «Sicuramente non mi ritiro»

dirk nowitzki mavsLe ultime ore per i Mavs non devono essere state molto facili. Dopo essere stati buttati fuori dai playoff lunedì, è iniziata a circolare la notizia del prossimo addio di Dirk Nowitzki alla carriera da professionista. Un retroscena per fortuna falso e smentito prontamente dal diretto interessato che, intervenendo a caldo dopo la sconfitta coi Thunder, ha tranquillizzato tutti con parole chiarissime:

«Sicuramente non andrò in pensione per il momento. Tutto questo discorso è fuori discussione, anche perché quest’anno mi sono sentito veramente in forma. Penso che anche l’anno prossimo potrò essere efficiente e d’aiuto per la squadra. Quindi tranquilli, il ritiro è fuori discussione».

Continua a leggere

I Sacramento Kings finanziano chi si tatua il loro nuovo logo!

logo kingsTempo di cambiamenti per i Kings che hanno deciso di rinnovare il loro logo principale, e con lui tutti quelli secondari, facendo ai loro tifosi una proposta alquanto insolita…

La squadra si è proposta di pagare per tutta la giornata di ieri i tatuaggi presso specifici studi per chiunque avesse scelto di imprimere sulla propria pelle il loro nuovo simbolo. Un’ottima mossa pubblicitaria volta a conseguire due obiettivi: il primo è ovviamente quello di farlo conoscere e far affezionare in modo rapido il pubblico, il secondo potrebbe essere per i dietrologi voler dare un segnale di discontinuità rispetto agli ultimi anni della franchigia che di certo non sono stati brillanti.

Continua a leggere

Warriors al secondo turno, Clippers e Heat a un passo dall’eliminazione

Klay ThompsonTroppo slegati e discontinui questi Rockets per approfittare dell’assenza di Stephen Curry e così i Golden State Warriors, vincendo Gara 5 114 a 81, chiudono la serie e accedono alle semifinali della Western Conference.

Il miglior marcatore per i campioni in carica è Klay Thompson con 27 punti, primo nella storia a realizzare 7 triple per due partite di playoff NBA consecutive. A un passo dalla tripla doppia Draymond Green con 15 punti, 9 rimbalzi e 8 assist, che a fine partita commenta così: «Tutti pensavano che senza Steph la serie sarebbe cambiata, ma noi assolutamente no».

Continua a leggere

Curry infortunato, per i bookmakers ora Spurs favoriti

duncan parker ginobili spursChe l’infortunio di Curry fosse per gli Warriors una pessima notizia non è certo un mistero per nessuno… il timore che quella distorsione al ginocchio rimediata domenica sera contro i Rockets possa rivelarsi come qualcosa di peggiore, in grado di fermarlo più del dovuto, inizia a serpeggiare tra i Golden State. E del resto dopo la notizia di almeno due settimane di stop, durante le quali gli esami continueranno per valutare il da farsi, molti parametri e molte certezze sono cambiate in tutta la dimensione dei playoff.

Perché se fino a domenica i favoriti restavano sempre e comunque proprio gli Warriors, ora col senno di poi in molti puntano su un successo degli Spurs, che hanno superato tra i papabili la franchigia di Oakland, seguiti in terza posizione dai Cavs.

Continua a leggere

Steve Kerr coach dell’anno NBA: «La mia stagione più difficile»

kerr warriorsVista la stagione degli Warriors non poteva esserci un esito diverso. Tutti sapevano che Steve Kerr sarebbe stato nominato come allenatore dell’anno, e del resto nessuno può opporsi a questa decisione visto che l’head coach di Oakland ha portato la sua squadra a giocare a livelli altissimi e letali per tutti gli avversari.

Questa è stata una stagione lunga e dura in casa Golden State, perché risultati a parte va riconosciuto che giocare per 43 partite senza il tuo allenatore, Kerr è stato sostituito da Walton per i suoi problemi alla schiena, non dev’essere facile per niente. E se ottieni nonostante tutta questa situazione di “instabilità” risultati fuori dalla portata di tutti dimostri di quale pasta sei fatto.

Continua a leggere

Clippers maledetti: stagione finita per Blake Griffin

blake_griffin_clippersNulla da fare per Blake Griffin. I risultati della risonanza magnetica sono stati perentori: stagione finita e tempi di recupero ancora tutti da verificare.

Una tegola bruttissima per i Clippers che solo in Gara 4 hanno perso Chris Paul, per un infortunio alla mano e le cui condizioni erano apparse da subito gravi, e Griffin nonostante le speranze di poterlo salvare. In queste condizioni è difficile dire dove la franchigia potrà ambire ad arrivare, anche perché con l’idea di essere perseguitati dalla mala sorte il morale di tutti ne risentirà parecchio.

Continua a leggere

34 di DeRozan e Raptors 3-2 sui Pacers, 3-2 anche per gli Hawks che schiantano i Celtics

demar-derozan-kyle-lowry-nba-playoffs-brooklyn-nets-toronto-raptors-850x560Un duello fantastico quello tra i giocatori chiave di Indiana Pacers e Toronto Raptors. Ai 39 punti di uno scatenato Paul George, risponde DeMar DeRozan, che con 34 punti guida i Raptors al successo 102 a 99 in Gara 5, portando la serie sul 3 a 2.

Brivido nel finale per i tifosi dei Raptors, quando Solomon Hill ha messo la tripla che poteva estendere la partita ai supplementari, giudicata però oltre il suono della sirena. Partita convincente e di squadra per i Raptors che, malgrado le due vittorie nella serie, non avevano mai davvero convinto.

Continua a leggere

I Lakers per il dopo Scott hanno scelto il nostro Ettore Messina

ettore messina nbaDopo una stagione come questa, che verrà ricordata solo per l’addio di Kobe Bryant, la necessità di rilanciare un nuovo progetto vincente all’interno dei Lakers si fa sentire. Tante sono le voci che vorrebbero dopo il licenziamento di Byron Scott una rosa di almeno un paio di coach per sostituirlo, ma secondo le fonti più accreditate il nome che più di tutti convincerebbe l’organizzazione sarebbe quello del nostro connazionale Ettore Messina.

Un tecnico che conosce molto bene tutta la realtà dell’NBA e che ha già avuto nel 2011 – 2012 un’esperienza coi Lakers in qualità di assistente di Mike Brown.

Continua a leggere